Helvia Recina vincente
Gradara superata in tre set

VOLLEY FEMMINILE - Le ragazze di coach Giganti vincono con il massimo scarto
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
Helvia Recina

Brinda l’Helvia Recina

La Roana Mosca CBF supera l’ostacolo Team 80 Gradara a pieni voti. Nonostante ancora l’assenza di Valentina Da Col, ancora fuori per un problema al ginocchio, le maceratesi non si sono piegate al fato, ma hanno alzato la testa e, d’orgoglio, hanno tirato fuori una prestazione con poche sbavature. Le ragazze di Giacomo Giganti vincono 3 a 0 in un crescendo di precisione, mentre, dall’altra parte della rete, la giovane squadra di coach Moretti, partono guerriere, ma poi non reggono il livello del gioco e piano piano si sono lasciate trasportare nell’immobilismo. Il primo set è l’unico in cui le ospiti tentano di tener testa alle locali, che però non si lasciano intimorire e chiudono il parziale 25 a 21. Nel secondo set ancora show maceratese per Testella e compagne, che non lasciano nulla al caso e approfittano dello sbandamento delle avversarie che rimangono a 19. Il terzo ed ultimo parziale è a senso unico, il Team 80 sembra già aver lasciato il taraflex con la testa e alle maceratesi viene tutto facile, un set veloce e convincente finito 25 a 14. Tre punti importantissimi, non solo per la classifica, ma anche a dimostrazione del fatto, che, di fronte alla difficoltà, data dalla mancanza di una componente importante della squadra, la Roana Mosca CBF ha dimostrato di essere un gruppo forte e solido con un gioco ben organizzato nei vari reparti. Diventa ancor più importante la vittoria scoprendo che la diretta rivale, Costruzioni Papa Altino è stata battuta dal Caf Acli Stella Rimini per 3 a 2, così la Roana Mosca CBF tocca quota 37 punti mentre altino sta a 34, tre punti di distanza che però non sono ancora abbastanza per provare a sognare. Sabato prossimo trasferta a Manoppello Scalo per la partita contro Ciaocarb Arabona Man. Pe, il fanalino di coda contro la quale sarebbe imperdonabile fallire, la parola d’ordine sarà vincere, con la stessa concentrazione che si ha quando si gioca con la prima in classifica. Risultato inverso per la serie D che, proprio contro Team 80, non replica l’impresa della serie B2, anzi perde 3 a 0 senza riuscire mai a impensierire la squadra di Gabicce, che, ad onor di cronaca, gioca una partita quasi perfetta, aggressive sia in attacco che in battuta, dinamiche in difesa e precise in ricezione. Le ragazze di Lara, nel girone di ritorno dovranno fare qualcosa in più per avere la matematica salvezza, che sembra essere alla portata della Mosca HR Pallavolo Macerata.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X