E’ morto il 76enne
picchiato da nuora e figlio

APIRO - Giovanni Leoni era stato aggredito ad agosto e aveva riportato la frattura del femore. Da allora era ricoverato. Questa notte si è spento. La procura ha disposto l'autopsia. Alla coppia contestato il reato di maltrattamenti in famiglia aggravati dalla scomparsa dell'anziano
- caricamento letture

carabinieridi Gianluca Ginella

E’ morto questa notte l’anziano che era stato aggredito ad agosto dal figlio e dalla nuora: l’uomo, Giovanni Leoni, 76 anni, di Apiro, da quel giorno era ricoverato in ospedale (leggi l’articolo). Sul corpo dell’uomo sarà eseguita l’autopsia. La coppia era già stata rinviata a giudizio su richiesta di rito immediato della procura che ora, dopo la scomparsa dell’uomo, ha deciso di cambiare la contestazione in maltrattamenti in famiglia aggravati dalla morte dell’anziano.

Aveva sconvolto Apiro una violenta aggressione subita da un uomo anziano, di 76 anni, che il 19 agosto scorso era stato picchiato dal figlio, Luigi Leoni, 44 anni, agricoltore e dalla nuora, la romena Maria Moruz, 40 anni che abitavano con lui. Quel giorno le urla dell’anziano erano state sentite dai vicini di casa che avevano chiamato i carabinieri. I militari della stazione di Apiro, giunti sul posto, avevano trovato l’anziano ferito e dolorante. Subito sono stati attivati i soccorsi e il 76enne era stato trasportato all’ospedale di Jesi. Aveva riportato la frattura del femore con una prognosi di 60 giorni. Da quando era avvenuta l’aggressione l’anziano era sempre rimasto ricoverato. Fino a questa notte quando si è spento. All’epoca dell’aggressione Leoni e Moruz erano finiti in manette e messi ai domiciliari, poi erano tornati liberi dopo l’udienza di convalida dell’arresto. Il movente che aveva portato la coppia a picchiare l’uomo sarebbe legato a diatribe di natura economica. La procura, dopo la morte dell’anziano ha disposto l’autopsia che dovrà chiarire se la morte del 76enne possa essere legata ai fatti dello scorso agosto. Per quei fatti la procura aveva chiesto il giudizio immediato per maltrattamenti in famiglia. Ora alla coppia verrà contestata l’aggravante della morte dell’anziano. Moruz e Leoni sono assistiti dagli avvocati Luca Froldi e Giuseppe Lupi.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X