Maceratese coi cerotti col Castelfidardo
Il Matelica ritrova Moretti

SERIE D - All'Helvia Recina la capolista sarà priva degli squalificati Garaffoni, D'Alessio e Romano. Civitanovese a Jesi senza Ferrini e Della Penna. Diretta live su CM dalle 14.15
- caricamento letture
Il centrocampista del Matelica Nicola Moretti

Il centrocampista del Matelica Nicola Moretti

di Andrea Busiello

Altro week end dedicato al calcio. In serie D il programma domenicale (in campo alle 14.30) prevede gare interessanti. La capolista Maceratese ospita il Castelfidardo mentre la Civitanovese sarà di scena sull’ostico terreno della Jesina. Gara sulla carta abbordabile per il Matelica che riceve la visita del Giulianova mentre la Recanatese sarà in campo a Scoppito contro l’Amiternina. Le quattro gare saranno seguite con una diretta live su CM a partire dalle 14.15. Il resto del programma prevede Chieti-Samb, Campobasso-Fano, Fermana-Termoli, San Nicolò-Celano e Vis Pesaro-Agnonese.

QUI MACERATA – La capolista vuole difendere la vetta a tutti i costi. Sulla carta la formazione biancorossa ha a disposizione il turno più agevole rispetto alla Civitanovese: i primi in casa con il Castelfidardo, i secondi in trasferta sull’ostico terreno della Jesina. Mister Magi per la sfida domenicale dell’Helvia Recina dovrà fare a meno degli squalificati Garaffoni, Romano e D’Alessio quindi con ogni probabilità davanti a Fatone manderà in campo Cordova, Marini, Capparuccia e Cervigni (o Lari); in mediana dovrebbero scendere in campo Croce, De Grazia e Perfetti mentre in attacco il tridente Ferri Marini, Kouko e D’Antoni. Da ricordare come da lunedì si riapriranno le liste del mercato dei dilettanti e la Maceratese dovrebbe fare alcune operazioni in entrata e uscita.

Alfredo Romano

Alfredo Romano

QUI CIVITANOVA – La Civitanovese cerca l’ottava vittoria consecutiva. I rossoblu hanno oramai un obiettivo ben definito: arrivare fra un mese al giro di boa come prima della classe. Intanto domenica i ragazzi di Mecomonaco giocheranno a Jesi contro una formazione particolarmente ostica. In porta c’è Silvestri, linea difensiva formata sugli esterni da Ficola e Mioni, mentre centrali sono in tre a giocarsi due maglie; Cossu, Aquino e Biagini con i primi favoriti. A centrocampo con Bensaja ci sarà Massaccesi visto l’infortunio di Ferrini (per lui stagione finita) e con Della Penna ancora in recupero. Davanti spazio al solito quartetto; Forgione, Degano, Amodeo e Pintori. I rossoblu sono pronti a vincere ancora per continuare a sognare la promozione in Lega Pro.

QUI MATELICA – Sarà un’abruzzese ad arrivare al Comunale, dopo i tre derby consecutivi che hanno impegnato il Matelica. Arriva, infatti, il Giulianova nella giornata in cui si segnerà anche il ritorno in biancorosso del centrocampista Nicola Moretti che sarà a disposizione di mister Franco Gianangeli. Il tecnico potrà contare anche su di lui anche se non ancora al cento per cento della forma. Chi mancherà, invece, sarà parte del reparto difensivo dal momento che il centrale Francesco D’Addazio sarà costretto a un mese di stop a causa dell’infortunio. A fargli compagnia anche il terzino under Corazzi che aveva lasciato il terreno di gioco anzitempo, proprio domenica scorsa. Non ci sarà anche l’altro terzino Cesselon, a causa della squalifica. Intanto il gruppo è compatto e la settimana che ha seguito il derby con la Maceratese è trascorsa serenamente anche se con qualche strascico. È proprio la squadra ad avere espresso il proprio stato d’animo in una lettera aperta: “Al di là di polemiche – scrivono i giocatori del Matelica – lo spogliatoio è unito e ci dispiace per quanto abbiamo letto da parte della presidente della Maceratese perché non vogliamo essere oggetto di strumentalizzazione. Vogliamo invece dimostrare tutta la nostra vicinanza a Sabrina (Orlandi ndr) moglie del presidente Canil, vittima di un attacco personale che è la nostra prima sostenitrice e tifosa. Domenica scenderemo in campo e speriamo di poter festeggiare anche insieme a lei e alla società un bel risultato”.

Il centrocampista della Civitanovese Francesco Ferrini

Il centrocampista della Civitanovese Francesco Ferrini

QUI RECANATI – Sarà Davide Moriconi della sezione di Roma 2 il direttore di gara designato per la sfida tra Amiternina e Recanatese. Il fischietto romano ha finora diretto sei gare in serie D, mai però nel girone F. La Recanatese al comunale di Scoppito va alla caccia dell’exploit dopo una serie di ottime prestazioni che però non hanno fruttato quanto i giallorossi avrebbero meritato. La formazione di Amaolo recupera Scartozzi e Traini in linea mediana mentre ci sono dubbi sull’impiego di Gigli che nella partita in famiglia del giovedì ha accusato un forte dolore al ginocchio dopo un contrasto di gioco. Staremo a vedere cosa deciderà lo staff sanitario giallorosso, ma sicuramente la Recanatese dovrà recarsi in Abruzzo consapevole del potenziale della rosa e con l’atteggiamento aggressivo ed attento visto nelle ultime apparizioni, cercando di imporre il gioco contro una diretta concorrente per la salvezza. La formazione allenata da Angelone è tra le formazioni con età media più bassa del girone F. Infatti risulta che l’Amiternina e l’Agnonese sono tra le squadre più giovani con 22 anni di età. Al comando di questa speciale classifica c’è la Vis Pesaro che a malapena arriva a 21. Nella Recanatese nessuno squalificato, Patrizi e Gigli sono diffidati.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X