Controlli nei ristoranti,
sequestrati 50 chili di pesce

Multe per 8.200 euro. Nel mirino orate, spigole, tonni, salmoni, rombi chiodati, calamari, gamberi e cannolicchi
- caricamento letture

guardia costiera capitaneria portoCinquanta chili di pesce sequestrato e 8200 euro di multa. Sono questi i numeri dell’operazione Marco Polo compiuta dalla guardia costiera di Civitanova in tutta la provincia di Macerata. Cinque gli illeciti amministrativi verbalizzati durante l’attività che ha impegnato 16 uomini in controlli a tappetto. La Capitaneria ha fatto visita ad oltre 10 ristoranti  specializzati in cucina etnica di varie nazionalità e negozi di generi alimentari etnici, nei comuni di Macerata, Civitanova , Camerino, Corridonia e Potenza  Picena.  Accertate violazioni in materia di tracciabilità e rintracciabilità del prodotto ittico e per commercializzazione di prodotto privo di bollo sanitario. Le specie di pesce sequestrato  sono orate, spigole, tonni, salmoni, rombi chiodati, calamari, gamberi e cannolicchi.

(l.b.)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-

Vedi tutti gli eventi


Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X