Maceratese senza il bomber
Fari su Recanatese-Matelica

SERIE D - Domani (domenica) la decima giornata. Biancorossi privi dello squalificato D'Antoni contro il Campobasso, insidia Fano per la Civitanovese. Diretta live su CM dalle 14.15
- caricamento letture
L'attaccante della Maceratese Alessandro D'Antoni

L’attaccante della Maceratese Alessandro D’Antoni

di Andrea Busiello

Scocca l’ora della decima giornata in serie D. Nel girone F domani (domenica) alle 14.30 gare importanti per il proseguo della stagione. La palma di big match di giornata se la contendono Maceratese-Campobasso e Recanatese-Matelica ma anche il derby Fano-Civitanovese non scherza. Match delicati per tutti, al termine dei 90 minuti si potranno avere delle risposte interessanti per le quattro formazioni della nostra provincia. Le gare sopra indicate verranno seguite con un’apposita diretta live a partire dalle 14.15 su Cronache Maceratesi. Ma andiamo a vedere nel dettaglio le sfide.

QUI MACERATA – I biancorossi di Magi sfidano l’ostico Campobasso con la presunzione di una grande. Rispetto ma non paura verso l’attrezzata formazione molisana. In caso di successo capitan Benfatto e compagni staccherebbero i molisani a -9 dalla capolista. Per continuare a vincere mister Magi non snaturerà il suo 4-3-3 che in questo inizio di stagione ha portato grandi risultati. Sarà assente bomber D’Antoni per squalifica con Bartolini e Belkaid maggiori indiziati per prendere il suo posto al centro dell’attacco. Per il resto il tecnico di Pesaro può contare sull’organico al completo, eccezion fatta per il lungodegente Storani. In porta dovrebbe giocare Fatone; Cordova, Marini, Garaffoni e D’Alessio dovrebbero comporre la line difensiva; Croce, De Grazia e Romano in mediana con Ferri Marini e Kouko spine offensive. All’Helvia Recina è previsto un bel colpo d’occhio per spingere sempre più in alto una squadra che sta dimostrando di poter ambire al salto di categoria.

Scartozzi, ex di turno in Recanatese-Matelica

Scartozzi, ex di turno in Recanatese-Matelica

QUI CIVITANOVA – La Civitanovese gioca a Fano. La banda di Mecomonaco spera nei passi falsi di Matelica e Maceratese per risalire la classifica. I rossoblu contro Sivilla e compagni, ritrovano in difesa sulla destra Ficola dopo la squalifica scontata contro il Celano. Linea che dovrebbe essere completata daI soliti Cossu e Mioni. Sulla mediana, causa anche diverse defezioni, non dovrebbero esserci sorprese; Bensaja e Ferrini restano i titolari. Davanti il ballottaggio é fra Forgione (in ombra sette giorni fa) e Margarita; intoccabili Pintori, Degano e Amodeo. In caso di vittoria, la Civitanovese potrebbe iniziare a pensare seriamente alla testa della classifica, oggi occupata dai cugini della Rata. I rossoblu stanno recuperando anche diversi elementi, come Tofani e Massaccesi; quest’ultimo già rientrato in campo per alcuni spezzoni contro Agnonese e Celano.

QUI MATELICA – Quinto derby stagionale per i biancorossi (quarto in trasferta) che domani affrontano al Tubaldi la Recanatese. Se il bilancio dopo le ultime due gare contro Campobasso e Chieti è assolutamente positivo non si deve commettere l’errore di avere cali di concentrazione o prendere sotto gamba una partita che si presenta con diverse difficoltà. Prima tra tutte sotto l’aspetto mentale la Recanatese vuole tornare a vincere dopo la sconfitta della scorsa settimana. Guardando alla rosa del Matelica mister Franco Gianangeli dovrà fare a meno del terzino under Bucciarelli che si aggiunge alla lista degli infortunati a causa di una lesione muscolare che lo terrà fermo almeno per un mese. Da valutare la condizione del centrale D’Addazio che fanno propendere l’allenatore a far ricadere la scelta su Gilardi al centro della difesa con Ercoli. Rientra Lazzoni anche se è in dubbio la possibilità di vederlo in campo dal primo minuto. Una sfida dunque da affrontare con la massima concentrazione prima di tornare in campo mercoledì per la Coppa Italia di serie D che vedrà il Matelica impegnato al Comunale contro il Foligno. La gara si giocherà alle 18.

QUI RECANATI – Impegno sicuramente molto arduo quello che attende la Recanatese al cospetto della squadra che dopo nove giornate occupa la piazza d’onore a quota 19 punti, quattro lunghezze in meno della capolista Maceratese. La Recanatese dovrá tenere l’attenzione sempre ai massimi livelli visto che più della metà dei gol del Matelica sono sono stati messi a segno nell’ultimo quarto d’ora di gioco. Per domani recupera Patrizi, che in settimana ha accusato alcuni fastidi al ginocchio e per questo motivo si è allenato a parte. Stringe i denti Comotto costretto a scendere in campo con una maschera protettiva a causa della frattura al naso rimediata in uno scontro di gioco nell’ultima gara al “Cannarsa” di Termoli. Assente invece Narducci, il cui recupero sta procedendo bene ma ancor il difensore centrale non può rientrare tra i disponibili per il Matelica. Partita carica di significato per il giallorosso Scartozzi che lo scorso anno vestiva la maglia del Matelica, maglia con cui ha collezionato 24 presenze.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X
		Tolentino = 
Civitanova = 1
Elezioni =