Rubano in una casa,
ladri inseguiti per 2 ore
Ricerche in tutta la provincia

GAGLIOLE - I proprietari si accorgono del furto e chiamano i carabinieri. I militari intercettano i banditi che fuggono all'alt per due volte. Alla fine abbandonano l'auto e fuggono a piedi. Recuperata la refurtiva
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

carabinieri6di Gianluca Ginella

Inseguimento nella notte: i carabinieri intercettano un gruppo di ladri, dopo un’ora e mezza i malviventi sono costretti ad abbandonare l’auto e la refurtiva e a scappare a piedi. Il comandante provinciale dei carabinieri, il colonnello Stefano Di Iulio, ha disposto un vasto piano di ricerche dei banditi che è in corso in queste ore.

Sono le 4 di questa mattina quando i proprietari di una casa nella periferia di Gagliole si accorgono che poco prima ci sono stati i ladri nella loro abitazione. Qualcuno che frugando nei cassetti ha trovato e portato via due anelli, tre orologi, una collanina d’oro e 200 euro in contanti. Scoperto il furto i proprietari chiamano i carabinieri di Castelraimondo che intervengono per un sopralluogo.

colonnello stefano di iulio comandante provinciale carabinieri

Il colonnello Stefano Di Iulio

Intanto scattano le ricerche dei militari della Compagnia di Camerino e varie pattuglie iniziano le ricerche per individuare i malviventi. Trenta minuti più tardi i carabinieri intimano l’alt ad una Alfa Romeo Giulietta: avviene a Torre del Parco. Il conducente della Giulietta, visto il posto di blocco, dà gas e fugge. Pochi minuti più tardi la Giulietta raggiunge Pioraco. Lì viene intercettata da una seconda pattuglia dei carabinieri. Anche in quel caso il conducente non si ferma all’alt degli uomini dell’Arma e fugge. I carabinieri si mettono all’inseguimento. Le auto dei ladri e quella dei carabinieri si lanciano in una corsa lungo le strade tra Pioraco e Fiuminata. Alle sei di questa mattina i malviventi, raggiunta località Quadreggiana a Fiuminata lasciano l’auto e fuggono a piedi nel mezzo delle campagne. I carabinieri li inseguono anche a piedi. Ma i malviventi, tre uomini, riescono a fuggire. I militari intanto controllano l’auto abbandonata dai malviventi che risulterà poi essere stata rubata a Balfabbrica (Perugia). Nella vettura trovata la refurtiva rubata poche ore prima a Gagliole e tre borse e un computer (ritenuti provento di furto) e numerosi attrezzi da scasso. Per trovare i malviventi il colonnello Di Iulio ha disposto a livello provinciale un massiccio dispiegamento di pattuglie da Camerino, Tolentino e Macerata. Sono in corso le ricerche dei malviventi in diversi punti della provincia.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X