Picchia la fidanzata,
poi insulta i carabinieri

CAMERINO - Momenti di tensione in centro
- caricamento letture

 

carabinieri 3di Monia Orazi

Litiga con la fidanzata, spintonandola e strattonandola e poi insulta i carabinieri accorsi nella centralissima piazza Garibaldi per calmarlo. Non è passato inosservato il parapiglia creato da uno studente universitario di Latina di 32 anni, che nel tardo pomeriggio ha avuto una violenta discussione con la sua ragazza. I due si trovavano in piazza Garibaldi, al termine del corso, nel pieno dello struscio pomeridiano, sotto gli occhi di decine e decine di persone che hanno assistito alla scena. Prima sarebbero volate parole grosse, poi lo studente avrebbe usato le mani, la giovane donna sarebbe stata spintonata, aggredita e addirittura sbattuta contro il muro. Qualcuno ha subito avvertito i carabinieri, accorsi in pochi minuti dalla vicinissima caserma. I militari hanno cercato di riportare alla calma il ragazzo, completamente fuori di sé, ma lui per tutta risposta ha preso a male parole i carabinieri, iniziando ad insultarli pesantemente. E’ stato richiesto l’intervento del 118 di Camerino, con i sanitari arrivati sul posto, pronti a calmare il ragazzo. Anche loro sono stati investiti dal turpiloquio verbale del giovane, con insulti e parole pesanti indirizzate nei loro confronti. Alla fine i medici sono riusciti a caricare il ragazzo sull’ambulanza e a condurlo al pronto soccorso dell’ospedale di Camerino, dove gli è stato iniettato un lieve calmante. I militari della compagnia di Camerino hanno inoltrato oggi un rapporto su quanto avvenuto l’altro pomeriggio  alla procura della repubblica di Macerata, che deciderà se procedere o meno alla denuncia dello studente per oltraggio a pubblico ufficiale. La fidanzata fortunatamente non ha riportato traumi fisici  e non è ricorsa alle cure dei sanitari, ha preferito non sporgere denuncia.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X