Il Volley Potentino pesca dalla Lube
Prelevato il giovane libero Calistri

VOLLEY A2 - Dopo gli ingaggi di Partenio, Tartaglione e Diamantini ecco un altro baby che ha alzato al cielo la Junior League nel 2013 con la casacca dei biancorossi
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
Calistri

Bernardo Calistri

Lube fucina di giovani campioni, B-Chem trampolino di lancio in serie A2. Prosegue a vele spiegate il grande feeling tra il Volley Potentino e i talenti di scuola biancorossa. Potenza Picena piazza un bel colpo con l’arrivo del secondo libero Bernardo Calistri, maceratese doc abile anche come schiacciatore, classe ’93, 188 centimetri d’altezza e tanta voglia di stupire. Dopo gli ingaggi di Partenio, Tartaglione e Diamantini ecco, quindi, un altro baby prodigio che ha alzato al cielo la Junior League nel 2013 con la casacca della Lube. L’ultimo arrivato è reduce da una buona stagione con il Volley 79 Civitanova Marche in serie B2 e non vede l’ora di assaporare il campionato cadetto. Un’altra scommessa interessante al PalaPrincipi che affiancherà il compagno di reparto Federico Bonami, prelevato da Sora pochi giorni fa. Oltre alla Junior League, nel palmares di Calistri figurano anche un titolo Under 14 e una Boy League nel 2007 prima del successo ai campionati nazionali Under 18 del 2010. Trofei conquistati tutti in maglia biancorossa. Dopo aver mosso i primi passi come schiacciatore, nelle formazioni giovanili il talentuoso maceratese si è distinto nel ruolo di libero proprio come il suo grande idolo Mirco Corsano. Atleta tosto e determinato, Calistri non si tira mai indietro e nel suo percorso di crescita ha già saputo stringere i denti sfidando persino dolori e infortuni pur di non abbandonare i compagni nei momenti importanti. Bernardo Calistri: «Sono nato e cresciuto a Macerata. Per me Potenza Picena e il Volley Potentino non hanno segreti. Seguivo la squadra biancazzurra fin dai tempi in cui disputava la serie B1. E’ bello giocare ad alti livelli a pochi chilometri da casa e mi consente anche di affrontare il terzo anno di Scienze motorie a Urbino con maggior serenità. Ringrazio la dirigenza per questa grande opportunità. Quando si dà spazio ai giovani non si sbaglia mai. Un roster dall’età media molto bassa potrebbe metterci un po’ di più a ingranare, ma se tanti ragazzi validi e pieni di entusiasmo giocano con la mentalità giusta, senza paura dell’errore, possono arrivare buoni risultati. Sono soddisfatto della mia esperienza a Civitanova Marche e conto i giorni che mi separano all’inizio di questa nuova avventura».



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X