W.H.Auden “La clessidra sussurra alla zampa del leone”

Da "Un altro tempo" (Adelphi, Milano, 1997)
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

W.H.Auden fotografato da Richard Avedon

 

La cles­si­dra sus­surra alla zampa del leone,

giorno e notte le torri dell’orologio dicono

ai giar­dini qual numero d’errori il Tempo tolleri,

quale sba­glio com­met­tano essendo sem­pre giusti.

 

Ma per quanto sonori i suoi rin­toc­chi o fondi,

per quanto corra il suo fiotto precipite,

il Tempo mai distolse il leone dal suo salto

o alla rosa incrinò la sicurezza.

 

Per­ché, a quanto pare, essi vogliono solo il successo,

men­tre noi per il suono sce­gliamo le parole

e giu­di­chiamo dalla dif­fi­coltà un problema:

 

e il Tempo è sem­pre stato popo­lare tra noi.

Quando non pre­fe­rimmo qual­che deviazione

A una strada che por­tasse diritto dove siamo?

 

W. H. Auden, “Un altro tempo”, (Adelphi, Milano, 1997)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X