Furto spericolato durante il sonno
Rubati soldi e cellulari

PORTO RECANATI - Ladri a segno in tre case di Montarice. In una di queste i malviventi hanno ripulito la camera da letto, incuranti della presenza dei due proprietari e del bimbo di 3 anni
- caricamento letture
Il buco praticato all'interno dell'infisso di legno dai ladri

Il buco praticato all’interno dell’infisso di legno dai ladri

furto_appartamento_porto recanati_montecchianidi Filippo Ciccarelli

Sono ladri temerari e abili quelli che questa notte hanno messo a segno tre furti in altrettanti appartamenti della nuova zona Pep di Montarice, a Porto Recanati. Un quartiere di casette a schiera costruite di recente, tanto che alcune abitazioni sono ancora da ultimare, ma evidentemente già appetibile per i malviventi. In una delle case visitate i ladri, abitata da una giovane coppia, si sono spinti fino alla camera da letto dove riposavano i proprietari e anche il figlioletto di tre anni. Incuranti delle persone che stavano riposando, hanno rubato i cellulari – due smartphone di ultima generazione – e hanno frugato nei vestiti della coppia, sottraendo un portafoglio. Un’azione molto silenziosa, anche perché la giovane che lì abita è incinta di cinque mesi e di frequente si sveglia nel cuore della notte. La banda è entrata con estrema semplicità all’interno dell’appartamento; dopo aver forzato le alette della persiana di una portafinestra che si trova al piano terra,  i ladri hanno praticato un buco con un piccolo trapano nell’infisso di legno e poi hanno inserito un ferro all’interno. Il foro è stato praticato con estrema precisione, proprio al di sotto del meccanismo per far scattare la portafinestra. Una volta dentro casa, i malviventi hanno arraffato una borsa con dei contanti che si trovava furto_appartamento_porto recanati (3)all’interno del salotto, prima di entrare nella camera da letto degli sfortunati proprietari, che si sono trasferiti da appena due settimane a Montarice. La banda ha passeggiato intorno ai tre che stavano dormendo, portando via 450 euro in contanti oltre ai due smartphone di ultima generazione, ma hanno lasciato un personal computer e una telecamera. La coppia ha scoperto il furto questa mattina, i vicini hanno suonato alla loro porta, dicendo di aver ricevuto la visita dei ladri.

In uno degli altri due appartamenti vicini visitati dalla banda è stato rubato un giubbino, nell’altro circa 70 euro. Abbandonate a poca distanza dalle abitazioni, sono state trovate le borse sottratte dalle case: all’interno c’erano ancora i portafogli contenenti non solo i documenti d’identità, ma anche libretti degli assegni e carte di credito che evidentemente non hanno fatto gola ai malviventi. L’episodio è stato denunciato ai carabinieri di Porto Recanati. 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X