“Gara di tiro con pistola calibro 22”,
Vescia e Ciferri la fanno da padrone

A San Severino premiata per la prima volta una donna, riconoscimento per Federica Fucili
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
Schieramento alla premiazione

Schieramento alla premiazione

Si è svolta al poligono del tiro a segno nazionale Giuseppe Garibaldi di San Severino la nona edizione della “Gara di tiro con pistola calibro 22”, organizzata dall’ unione nazionale ufficiali in congedo di Camerino, presieduta dal tenente Mauro Grandoni. All’avvenimento, che rientra tra le attività addestrative promosse dall’Ente, hanno partecipato ufficiali in servizio ed in riserva provenienti dalle province di Ancona, Macerata, Perugia, Teramo e Pescara, una rappresentanza del 28° Reggimento “Pavia” di  Pesaro, un numeroso gruppo in forza alla Croce Rossa Militare ed una rappresentanza della Polizia scientifica di Ancona, capeggiata dal dottor Massimiliano Olivieri. Molto gradita la presenza del delegato regionale, colonnello Alessandro Zinni, il quale al termine ha espresso parole di compiacimento per la riuscita dell’attività. Molti i premi distribuiti tra le varie categorie; una menzione particolare ai quattro top gunners che hanno superato i 180 punti:  il capitano Francesco Romanazzi di Pescara con 186 punti; i tenenti Michele Vescia di Camerino e Fabio Terrosi di Perugia con 182 punti; il tenente Giovanni Ciferri di Civitanova con 181 punti. Per la prima volta è stata anche premiata una donna: si tratta di Federica Fucili che con 105 punti ha ritirato la coppa.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X