Civitanovese, un minuto di follia
Il Matelica sbanca il Polisportivo

SERIE D - Ad inizio ripresa il micidiale uno-due dei ragazzi di Carucci con Moretti e Jachetta. Per i rossoblu un finale di stagione da vivere in apnea per evitare i play out
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
Canil contento

Il presidente del Matelica Mauro Canil

di Sara Santacchi

Succede tutto in un minuto al Polisportivo dove un Matelica bravo a saper attendere il momento giusto per colpire, fulmina la Civitanovese in men che non si dica. Sono, infatti, Moretti e Jachetta al 61′ e 62′ a decidere la gara che fino a quel momento aveva mostrato una prova grintosa da parte dei padroni di casa che, sotto di due reti, devono fare i conti con qualche nervosismo di troppo. La cronaca: Primo tempo più equilibrato con i biancorossi senza Cacciatore e Cognigni, che si affidano a Staffolani e Mangiola davanti, con Moretti dietro a impostare l’azione a spingere. Civitanovese schierata invece con il collaudato 3-5-2. Sembra una Civitanovese decisa a portare ad uscire dal campo con i tre punti e fin dai primi minuti si mostra spregiudicata e per niente attendista verso un Matelica che imposta un primo tempo più di contenimento. La prima conclusione locale è all’8’ con Taormina dalla distanza, ma Passeri trattiene.

Il gol di Moretti

L’occasionissima è però al 23’ quando i padroni di casa approfittano dell’uscita di Passeri, ma D’Addazio ci mette una pezza e devia in angolo. Bella giocata di Corazzi al 31’ che fa tutto da solo e cerca la porta dal limite, ma Cattafesta trattiene. L’inizio della ripresa mostra gli ultimi colpi della Civitanovese pericolosa al 47’ con D’Ancona, fermato da Passeri che replica al 49’, sullo stesso D’Ancona. Quindi entra in scena il Matelica che non perdona quando l’orologio segna il 61’: uno due Mangiola-Moretti, è proprio quest’ultimo a ritrovarsi a tu per tu col portiere andando a segnare il gol del vantaggio. Nenache il tempo di esultare perché nel contropiede che segue, un micidiale Jachetta da fuori area infila col destro la sfera sotto il “7” distruggendo definitivamente o quasi le speranze avversarie. Il Matelica non si accontenta e sfiora ancora la rete al 69’ con una bella giocata di Mangiola. La Civitanovese scompare, complice anche l’espulsione di Damianti al 65’, verso il quale l’arbitro esibisce il rosso diretto per un fallo ai danni di Scartozzi. A nulla vale il tentativo di Santagata all’80’, che Passeri trattiene. L’ultima emozione è regalata da Lazzoni, appena entrato in campo, che si toglie anche la soddisfazione di sfiorare la rete con una conclusione dalla distanza che Cattafesta devia sul palo. Il Matelica festeggia tre punti che più che far rimandare la festa all’Ancona, assicurano il secondo posto, almeno per un’altra settimana. Per la Civitanovese è la seconda sconfitta casalinga consecutiva. E i punti adesso iniziano a pesare come macigni.

Il Matelica esulta dopo il gol di Jachetta

il tabellino:
CIVITANOVESE: Cattafesta 6.5, Sgambato 6, Sako 5.5, Rovrena 5.5, Comotto 6.5, Diamanti 6, Boateng 6.5, Perfetti 6 (71’Trillini 6), Scandurra s.v. (22’D’Ancona 6.5), Taormina 6, Poli 6 (58’Santagata 6.5). All: Gabbanini.
MATELICA: Passeri 6.5, Colantoni 6.5, Corazzi 6.5, Scartozzi 6.5, D’Addazio 6.5, Ercoli 6, Mangiola 6 (80’Martini s.v.), Gadda 6.5, Moretti 7 (83’Lazzoni s.v.), Staffolani 6, Jachetta 7 (70’Gilardi 6). All: Carucci.
Arbitro: De Luca di Ercolano
Marcatori: 61’Moretti, 62’Jachetta.
Note: Spettatori circa 800. Ammoniti: Scartozzi (M), Diamanti (C), Comotto (C), Rovrena (C), Sako (C). Angoli: 3-7. Recupero: 2’+3’.

La formazione del Matelica contro la Civitanovese L'espulsione di Diamanti L'esultanza del Matelica



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X