Cluentina, parola al bomber Canesin
“Vogliamo chiudere in bellezza”

PRIMA CATEGORIA - L'attaccante è l'attuale capocannoniere del girone con 17 centri
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
Filippo Canesin

Filippo Canesin

La Cluentina non è riuscita a bagnare il ritorno al “Valleverde” dopo cinque mesi con un altro ritorno, quello alla vittoria. L’impresa di centrare la salvezza con 50 giorni d’anticipo ha come spento il motore biancorosso e così la squadra di Bonfigli ha perduto terreno dal 5° posto playoff assestandosi in settima posizione. La quinta stagione consecutiva in Prima categoria resta da voto alto ma magari in questo finale si poteva credere di più nel raggiungimento di un obiettivo che sarebbe stato speciale. Con due gare da giocare ora si può e si deve puntare almeno al primato societario di punti, per eguagliare quota 41 ne mancano solo tre. Sabato il primo impegno sarà al “San Francesco” di Trodica contro il neopromosso Telusiano, altra squadra che si è saziata dopo aver brillantemente centrato la salvezza ed ora in classifica è a -1 dai piediripensi. Parola all’attaccante Filippo Canesin, re dei bomber con 17 centri. Il successo non arriva da un mese: non è che vi siete rilassati troppo presto?”Direi di sì, mentalmente siamo un po’ mancati si vede anche in allenamento e nelle ultime gare abbiamo sempre atteso la strigliata del mister o l’episodio contro prima di svegliarci.” Eppure i playoff non erano lontani….”E ricordo come in Seconda categoria partimmo per salvarci e poi vincemmo i playoff. Serviva il salto di qualità.” Come è stato tornare al “Valleverde”? “In realtà non proprio un piacere perché è un campo pessimo e perché una squadra che ha me, mio fratello Pietro, Guzzini (infortunato) e Rapacchiani si esprime meglio sul sintetico.” Sabato contro un’altra “demotivata”: il record di punti è stimolante? ”Sì e anche il successivo derby con l’Helvia Recina ci teniamo a vincerlo, io in primis da ex.” E poi c’è il trono dei bomber…”Magari, i compagni mi stanno aiutando. Peccato essermi mangiato qualche gol di troppo!” Lo scorso capocannoniere Pettarelli poi è salito in Promozione…”Io non ci penso e non credo che lo farò per motivi di lavoro e perché conosco bene questa categoria.”



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X