Basket in carrozzina, Santo Stefano trionfa a Cantù

- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

Basket in carrozzinaDefinirla clamorosa non è assolutamente un’esagerazione. La vittoria della S.Stefano Banca Marche di Porto Potenza in quel di Cantù è stato davvero un successo eclatante. La formazione di coach Ceriscioli ha sbancato un parquet inviolato da una lunghissima striscia di risultati positivi (19 vittorie consecutive al PalaFamila di Seveso) da parte della corazzata allenata dall’ex Malik Abes. Ma la formazione portopotentina è riuscita nell’impresa e, quel che più conta, ora è in vantaggio nella serie con sabato la grandissima chances di staccare il biglietto per la finale. Se il successo ha di per sé una portata eclatante, esso diventa addirittura roboante se si guarda lo score: il 72 a 53 per la formazione allenata da Roberto Ceriscioli fotografa un match vinto nettamente lasciando gli avversari e le sue proverbiali bocche da fuoco a soli 53 punti. Il racconto del match parla di una S.Stefano Banca Marche che fin dal primo quarto ha preso saldamente il controllo del match, tirando con percentuali altissime e dominando sotto entrambi i canestri, grazie alle grandi prestazioni dei lunghi Kim e Manning (19 punti e 16 rimbalzi per il ventiquattrenne britannico). Imbarazzante, invece, la percentuale dal campo della Briantea (19 su 62) costretta a questi numeri da una difesa portopotentina ai limiti della perfezione. E ora cresce alle stelle l’entusiasmo a Porto Potenza per la prossima gara al PalaPrincipi, sabato 5 aprile. Per i canturini ultima spiaggia per non uscire subito dai play off. Per i portopotentini l’occasione d’oro per toccare il cielo con un dito e approdare alla finale scudetto. “Abbiamo fatto la partita perfetta, ma non dobbiamo illuderci, questa non è la Briantea che abbiamo incontrato altre due volte nel corso della stagione”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X