Volley maschile, prima sconfitta stagionale per la Medea

- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

MedeaAnche la Medea invincibile conosce l’amaro calice della sconfitta. Dopo il doppio trionfo in una settimana tra Coppa Marche e promozione anticipata, i ragazzi di Francesco Bernetti perdono la loro imbattibilità stagionale nella sesta giornata del girone play off, terzultima complessiva, cedendo per 3-1 (25-14, 27-29, 25-20, 25-22) sul campo del Falconara Volley. Un vero peccato perchè l’imbattibilità assoluta sarebbe stata la ciliegina sulla torta e il coronamento massimo di una stagione strabiliante, ma un calo di tensione e di attenzione dopo trenta partite giocate al massimo è di fatto fisiologico e più che comprensibile. Capita così di vedere in campo a Falconara una squadra distratta e con poco mordente, incapace di sfruttare come al solito gli errori e le amnesie dei locali che centrano, giocando la miglior partita della loro stagione, una vittoria che li tiene ancora in corsa per i play off. Partenza sprint dei locali nel primo set (12-8 e 20-11) con la Medea che non entra in partita se non nel finale, con l’unico risultato di ammorbidire il passivo. Secondo set ancora ad inseguire anche se i biancoverdi ritrovano un pò di concentrazione e restano aggrappati nel punteggio con un break di svantaggio (20-18, 22-20) centrando la parità ai vantaggi e chiudendo il parziale con un doppio errore falconarese. Si attendeva il definitivo risveglio della Medea nel terzo set e invece sono ancora i falchetti a partire forte e amministrare il vantaggio iniziale, con la Medea che resta in partita ma non sfrutta come al solito le amnesie dei locali e vede sfumare il rientro definitivo. Stesso andamento nel quarto set, nonostante i cambi di coach Bernetti, e la Medea che riesce a issarsi fino al meno due sul 21-19 prima di cedere nel finale dopo aver annullato due match point ai falconaresi, cui non pare vero di aver vinto una gara che alla vigilia nemmeno avrebbero osato sperare visti i valori in campo fin qui espressi. Primo stop stagionale dunque per la Medea che sabato prossimo affronterà un’altra trasferta a Fano prima dell’atto conclusivo in casa contro Osimo. Sfumata la prospettiva appetitosa dell’imbattibilità, ci sarà comunque da onorare gli ultimi due impegni con la testa libera dalle pressioni di classifica e la voglia di cancellare il passaggio a vuoto di Falconara. E’ tornata al successo anche la Fratini Ascensori nella settima giornata del girone E di serie D, grazie al quinto e decisivo set contro la Gorini Lucrezia (25-21, 25-21, 19-25, 20-25, 18-16) in un match che non serviva più per la classifica di entrambe ma che ha regalato comunque spettacolo e agonismo. Grande avvio di gara per i ragazzi di Ettore Martusciello che vincono i primi due set giocando una buona pallavolo con poche sbavature e buone cose in attacco e a muro, poi nel terzo e quarto set la squadra perde di lucidità e con qualche errore di troppo permette l’aggancio ai pesaresi. Il tie break è lottato palla su palla da entrambe le parti con il finale rocambolesco che premia la grinta e la determinazione della Fratini, capace di recuperare dal 12-14 e imporsi nella volata finale ai vantaggi. Seconda vittoria nel girone, dopo quella all’esordio contro la Videx, per i fratelli La Manna e compagni che salgono a quota sei in classifica al quarto posto insieme a Lucrezia e davanti a Caldarola, ma vittoria che al di là della classifica è un premio per un gruppo che nonostante le difficoltà ha continuato a restare unito e sacrificarsi in palestra e in campo. Una menzione speciale anche per il gruppo dell’Under 19 allenato dal duo Bernetti – Martusciello che ha chiuso con un ottimo terzo posto il suo girone della prima fase, non sufficiente per qualificarsi alle semifinali, ma risultato lusinghiero per un gruppo costituito quest’anno e che ha messo in mostra una crescita costante e buone prospettive per il futuro di molti ragazzi.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X