Medea show, la Coppa Marche
si tinge di biancoverde

VOLLEY - Superata in finale la giovane Paoloni Appignano
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
Lo staff tecnico con la Coppa

Lo staff tecnico con la Coppa

Finalmente Medea. La Coppa Marche si tinge di bianco verde dopo un lungo inseguimento e nell’anno dei record e del trentennale la coppa farà bella mostra di sé nella bacheca della società. Un’unica dedica profonda, sentita e mai banale ad Adrio Giacomini, il compianto presidente che per primo volle creare questa manifestazione e che da quattordici anni ne porta il nome, con le squadre partecipanti che sempre ne hanno onorato la memoria e i valori umani e sportivi che Adrio trasmetteva col suo impegno e la sua passione. La gioia della Medea, dei giocatori, dei dirigenti, dei collaboratori, degli amici e degli appassionati tutti è racchiusa in quello striscione srotolato a fine gara “Adrio, la Coppa è… a casa”, tra gli applausi dei tanti, tantissimi tifosi accorsi alla palestra di via F.lli Cervi, la casa del Montalbano Volley, altro contributo  postumo di Adrio Giacomini che si era speso per dare a questa società e al suo quartiere un impianto a disposizione dei giovani e della comunità oltre che della società sportiva.

Lo striscione in onore di Adrio Giacomini

La finale contro una giovane Paoloni Appignano, che si è battuta su ogni pallone con ardore e ha meritato il plauso di tutti, è stata un’ennesima dimostrazione della superiorità di un gruppo di ragazzi, prima ancora che di squadra, che dura da ventinove vittorie consecutive e che ha messo in campo tutto il suo repertorio per portare a casa la Coppa e cancellare le delusioni dello scorso anno e di due stagioni fa. Assente il solo Silvestroni, infortunato, in casa Medea e con Bulfon e Massei fuori per la Paoloni , il primo set (25-17) è scivolato via veloce con il cambio palla della Medea implacabile e una Paoloni in affanno e che limita i danni solo grazie ai molti errori in battuta dei bianco verdi. Nel secondo parziale la Paoloni entra in campo con uno spirito diverso e grazie ai cambi voluti da coach Rosichini (Recine subito dentro) la ricezione migliora e il muro è più efficace, permettendo così una fase di attacco più continua in cui De Silvestre e Vitelli diventano protagonisti permettendo l’allungo prima sul 3-7 e poi sull’8-12. La Medea fatica al servizio e cala d’intensità in attacco ma grazie al muro e alla difesa riesce pian piano a ricucire lo strappo trovando la parità a quota 17 grazie ad un mani out di Ortolani. La Paoloni non molla la presa e si riprende il break di vantaggio sul 20-22 ma sul più bello sbaglia un paio di attacchi, frutto dell’inesperienza, e la Medea non è squadra che perdona gli errori altrui e prima Medei trova il sorpasso a muro e al secondo tentativo chiude il set (26-24). Chi si aspettava un crollo mentale degli appignanesi nel terzo set dopo la beffa del secondo ha dovuto subito ricredersi perché i ragazzi terribili non hanno mollato di un centimetro e, trascinati da un ottimo Vitelli, sono rimasti in partita trovando il vantaggio sul 14-15.

Festeggiamenti squadra

La squadra della Medea festeggia la Coppa

A salire definitivamente in cattedra è però Pison che orchestra i gioco in maniera magistrale e con due cioccolatini al centro per Medei permette l’allungo decisivo alla Medea sul 21-18, prima che Massaccesi metta a terra l’ennesimo primo tempo che vale il trionfo e la festa (25-19). A fine gara esplode la festa con il momento delle premiazioni (tra gli altri presenti il sindaco di Macerata Romano Carancini, i presidenti Fipav regionale Franco Brasili e provinciale Roberto Cambriani) particolarmente sentito al momento della lettura di un messaggio di Carlo Giacomini, figlio di Adrio, che ha voluto ringraziare la società, i giocatori e tutti gli amici a nome della sua famiglia, da sempre legata a doppio filo alla società Montalbano Volley.

La consegna della Coppa da parte di Carlo Giacomini al capitano Borsini

La consegna della Coppa da parte di Carlo Giacomini al capitano Borsini



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X