Tre lavoratori in nero
Chiusa una tintoria

CAMERINO - Blitz dei carabinieri della locale stazione, insieme ai colleghi del Nucleo Ispettorato del Lavoro di Macerata. Il titolare dell'esercizio di nazionalità cinese è stato multato per 12mila euro
- caricamento letture
ISPETTORATO-LAVORO-CC

Operazione congiunta dei carabinieri della stazione di Camerino con quelli del nucleo ispettorato del lavoro

E’ stata immediatamente chiusa una tintoria di jeans di Camerino dove sono stati trovati tre lavoratori in nero. Il titolare, di nazionalità cinese, è stato multato per 12.000 euro. 

E’ accaduto ieri  nella zona Torre del Parco dove i Carabinieri della Stazione di Camerino, insieme ai colleghi del Nucleo Ispettorato del Lavoro di Macerata, hanno effettuato un controllo in un laboratorio di tintoria di jeans gestito da cinesi al fine di verificare l’esistenza delle autorizzazioni ma soprattutto per contrastare il lavoro nero. All’interno del laboratorio, i militari hanno identificato dieci cittadini della Cina Popolare che stavano lavorando ai macchinari; da una più approfondita verifica è  emerso che tre di loro non erano stati assunti e quindi stavano lavorando senza alcuna autorizzazione. A carico del titolare dell’opificio,  L.R. 35enne cinese, sono scattate sanzioni amministrative per oltre 12.000 euro ed è stata disposta l’immediata chiusura dell’attività imprenditoriale.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X