Tegola Matelica, Cognigni fermo un mese
Sabato anticipo a Giulianova

SERIE D - Nella trasferta abruzzese la formazione di Carucci sarà priva anche di Moretti. Prevendita obbligatoria per tutti: c'è tempo fino a venerdì alle 19 per acquistare i tagliandi
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
L'allenatore del Matelica Fabio Carucci

L’allenatore del Matelica Fabio Carucci

di Sara Santacchi

Trenta giorni di stop. E’ questa la diagnosi per l’attaccante Luca Cognigni infortunatosi domenica durante la partita con l’Ancona, dopo la risonanza di oggi. Una lesione di secondo grado al flessore della coscia destra lo terrà lontano dal campo per i prossimi due o tre turni. Insieme a lui rimarrà in tribuna nella gara col Giulianova, anticipata a sabato 22, anche il centrocampista Nicola Moretti. E proprio in relazione alla partita con la compagine abruzzese è stata disposta la prevendita, a seguito di un’ordinanza della Questura di Teramo, per i tifosi ospiti e locali. La biglietteria dello stadio “Fadini” resterà chiusa, dunque, e tutti i tifosi matelicesi dovranno procurarsi i tagliandi, che saranno nominativi, entro e non oltre le ore 19 di venerdì 21 febbraio. Tra i 100 e i 130 i biglietti messi a disposizione dalla società abruzzese per gli ospiti che potranno acquistarli presso i seguenti punti vendita a partire da questa sera (giovedì): Bar Mingo, Bar Europa, Bar Roma, alla Bocciofila in Borgo Nazario Sauro nonchè presso la biglietteria dello Stadio Comunale in località Boschetto nel quale sarà possibile l’acquisto nella sola giornata di domani (venerdì) dalle ore 17 alle 19.

Luca Cognigni

Luca Cognigni

Lo scherzetto nei confronti della compagine dorica, come lo aveva simpaticamente chiamato l’allenatore Carucci visto il periodo di Carnevale, non gli è del tutto riuscito, ma il tecnico matelicese si è detto soddisfatto dopo il big match in cui i dorici “hanno vissuto qualcosa in più di un brutto quarto d’ora – commenta – Abbiamo giocato un primo tempo perfetto, peccato per quella traversa, adesso saremmo stati a commentare un altro risultato”. Passata una giornata che per tutti rimarrà storica, non si pensa che alla trasferta a Giulianova che vedrà il Matelica scendere in campo con un giorno d’anticipo contro l’unica squadra del campionato, insieme al Termoli, che in casa non ha mai perso “ci ricordiamo bene degli abruzzesi, all’andata si dimostrarono una brutta gatta da pelare riuscendo a pareggiare in nove contro 11 e anche se hanno perso qualche pedina, li ritengo un avversario difficilissimo da affrontare. Sappiamo che uscire con i tre punti dal terreno di gioco sarà un’impresa difficilissima. Ad ogni modo siamo già stati in campi difficili come Jesi e Macerata per citarne alcuni e ce la siamo sempre giocata”. D’altronde come hanno più volte ribadito in casa biancorossa il campionato è ancora aperto e non c’è alcuna intenzione di mollare. Mister Carucci potrà, per giunta, nuovamente contare sull’attaccante Luca Jachetta, scontata la squalifica.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X