V. Sereni, “Giovanna e i Beatles”

- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
serata-glamour-a-luino-per-lomaggio-a-sereni_5bbc0992-f6cb-11e2-a91e-e54f85631d5f_display-295x450

Vittorio Sereni

 

 

Vittorio Sereni, da Stella variabile (Garzanti, 1981)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

GIOVANNA E I BEATLES

Nel mutismo domestico nella quiete
pensandosi immacolata e sola
ridà fiato a quei redivivi.
Lungo una striscia di polvere lasciando
dietro di sé schegge di suono
tra pareti stupefatte se ne vanno
in uno sfrigolìo
i beneamati Scarafaggi.

Passato col loro il suo momento già?

Più volte agli incroci agli scambi della vita
risalito dal niente sotto specie di musica
a sorpresa rispunta un diavolo sottile
un infiltrato portatore di brividi
– e riavvampa di verde una collina
si movimenta un mare –
seduttore immancabile sin quando
non lo sopraffanno e noi con lui altre musiche.

 

Logo-DIRETTONOTTE



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X