Lube, adesso si fa sul serio
Al Fontescodella sfida europea
con Piacenza

VOLLEY CHAMPIONS - Domani (giovedì) i biancorossi sfideranno gli emiliani nella gara d'andata dei Playoff 12. Coach Giuliani: "Sarà soltanto il primo atto di un doppio confronto che andrà categoricamente vissuto come se si trattasse di un unico match"
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
Alberto Giuliani

Alberto Giuliani

Il Palasport Fontescodella di Macerata torna a riabbracciare l’Europa che conta: domani sera (giovedì) alle 20.30 la Lube affronterà la Copra Elior Piacenza per l’andata dei Playoffs 12 della 2014 DenizBank CEV Volleyball Champions League, in un remake con la posta in palio decisamente altissima dell’entusiasmante sfida di campionato andata in scena la settimana scorsa al Pala Banca, e vinta dagli emiliani al tie break (20-18) dopo più di ore di entusiasmante battaglia. Il tecnico dei campioni d’Italia Alberto Giuliani si presenterà all’appuntamento con la stessa rosa di giocatori che domenica ha espugnato Molfetta in campionato, conquistando la prima vittoria biancorossa nel nuovo anno utile a confermare il primato nella Regular Season del campionato con 5 punti di vantaggio proprio sulla formazione allenata da Luca Monti. Nei dodici per la partita non ci sarà dunque Alessandro Paparoni, ancora alle prese con dei problemi alla schiena. Al Fontescodella è atteso il pubblico delle grandi occasioni. La prevendita continua a gonfie vele, ma ci sono ancora biglietti disponibili e il botteghino del palasport sarà dunque regolarmente aperto sia oggi (15.30 – 19.00) che domani, dalle 9.00 alle 12.00 e dalle 15.30 fino all’inizio della partita. Non sono validi gli abbonamenti. Per info e prenotazioni chiamare negli orari precedentemente citati lo 0733-293122. La gara di ritorno si giocherà al Pala Banca di Piacenza giovedì 23 con fischio d’inizio alle 20.30.

PARLA ALBERTO GIULIANI – “Ci accingiamo ad affrontare una sfida che si giocherà in due gare – dice il tecnico marchigiano della Cucine Lube Banca Marche – e quello di domani sarà dunque soltanto il primo atto di un doppio confronto che andrà categoricamente vissuto come se si trattasse di un unico match, da giocare al meglio su ogni pallone perché con due palleggiatori del calibro di Baranowicz e De Cecco, capaci di garantire alle rispettive formazioni di appartenenza un ottimo cambio palla, ritengo che alla fine riuscirà a conquistare l’accesso al turno successivo la squadra che sarà riuscita a sfruttare meglio ogni occasione che gli si sarà presentata. Senza voler cadere nella solita retorica, dico allora che questa gara di domani, come anche quella di ritorno che giocheremo giovedì 23 a Piacenza, vanno giocate con la massima determinazione, massima concentrazione, ma soprattutto grandissima lucidità dal primo all’ultimo secondo di gioco”.

GLI ARBITRI – L’andata della doppia sfida europea tra cucine Lube Banca Marche e Piacenza sarà arbitrata dallo sloveno David Gril e dal rumeno Paul Catalin Szabo-Alexi. Arbitro di riserva Fabrizio Pasquali di Ascoli Piceno, CEV Supervisor l’israeliano Pini Shafir.

NUOVA REGOLA PER IL GOLDEN SET – Quella riguardante il Golden Set è senza dubbio la novità di maggior rilievo dell’edizione 2014 della DenizBank CEV Volleyball Champions League. Il parziale di spareggio ai 15 punti, infatti, si disputerà al termine della seconda partita dei Playoff (ottavi e quarti di finale) soltanto nel caso in cui le due squadre abbiano entrambe vinto una partita a testa al tie break, oppure qualora abbiano entrambe vinto una partita ciascuno per 3-0 o per 3-1. In sostanza, anche per ognuna delle due partite della serie dei Play off verranno attribuiti i punti in classifica come fosse una normale gara di campionato: 3 con la vittoria per 3-0 o 3-1, 2 per la vittoria al tie break, 1 per la sconfitta al tie break, 0 per la sconfitta 1-3 o 0-3. Il Golden Set si giocherà quindi solo qualora le due formazioni abbiano conquistato lo stesso numero di punti fra la partita d’andata e quella di ritorno. I casi possibili che richiederanno la disputa del Golden Set sono quindi: vittoria per 3-0 e sconfitta per 0-3, vittoria per 3-0 e sconfitta per 1-3, vittoria per 3-1 e sconfitta per 0-3, vittoria per 3-1 e sconfitta per 1-3, vittoria per 3-2 e sconfitta per 2-3. In passato la Lube ha giocato il Golden Set in Champions League per ben tre volte e sempre in un derby italiano (1 vittoria e 2 sconfitte).

QUINTO DERBY ITALIANO IN CHAMPIONS LEAGUE – Quello di domani con Piacenza sarà il quinto derby italiano in Champions League per la Cucine Lube Banca Marche, addirittura il quarto negli ultimi tre anni. In passato i biancorossi hanno infatti già affrontato per due volte Trento (semifinale del 2009 a Praga, perdendo 0-3, e Playoffs 6 della passata edizione, venendo eliminata al Golden Set) e per due volte la Bre Banca Cuneo: nei Playoffs 12 dell’edizione 2011/2012 passando il turno al Golden Set e nei Playoffs 6 di quella 2012/2013 venendo eliminata sempre al Golden Set.

IL CAMMINO EUROPEO DEGLI AVVERSARI – La Copra Elior Piacenza, che nel corso della sua storia ha disputato anche una finale di Champions League (nel 2008 in Polonia, perdendo dal Kazan), si è qualificata a questa doppia sfida di Playoffs 12 contro la Cucine Lube Banca Marche chiudendo al primo posto il Pool A della prima fase, gruppo che comprendeva anche gli sloveni del ACH Volley Ljubljana, i bulgari del Dupnitsa ed i francesi del Tours. Gli emiliani, che nella loro storia societaria nella massima competizione europea vantano un secondo posto (2009, finale persa in Polonia contro Kazan), hanno chiuso il proprio girone con 16 punti, frutto di 5 vittorie e 1 sconfitta.

PRECEDENTI – E’ la prima volta che Cucine Lube Banca Marche e Piacenza si incontrano in una competizione europea. Per ciò che riguarda i precedenti giocati tra le due formazioni nelle competizioni nazionali, gli emiliani sono in vantaggio di una sfida, con 17 successi contro i 16 dei maceratesi. L’ultima partita risale appena ad una settimana fa, con la vittoria per 3-2 dei piacentini al Pala Banca.

EX – Natale Monopoli, regista Cucine Lube Banca Marche, ha giocato a Piacenza nella stagione 2002-2003. Tre ex, invece, tra gli emiliani: Alessandro Fei, a Macerata dal 1998 al 2001, Lorenzo Smerilli, nelle giovanili biancorosse dal 2004 al 2008, e Pier Paolo Partenio, cresciuto fino allo scorso anno nel settore giovanile maceratese.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X