Epifania di lavoro per la Lube
Henno proiettato sulla gara di Piacenza

VOLLEY - Il libero francese: "Partita fondamentale nell'economia totale del nostro cammino in Regular Season"
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
Henno

Henno

Lube al lavoro anche nel giorno dell’Epifania, dopo la doppia seduta di allenamento svolta ieri. I biancorossi, attesi mercoledì prossimo dal big match dell’ultima giornata di Regular Season con la Copra Piacenza, nel pomeriggio odierno svolgeranno l’ultimo training tecnico a ranghi ridotti, prima di riabbracciare i centrali serbi Podrascanin e Stankovic, che rientreranno a Macerata in serata dopo aver ottenuto con la propria Nazionale la qualificazione ai Mondiali 2014. La partenza per Piacenza è prevista per domani pomeriggio.

PARLA HUBERT HENNO – Il ibero francese della Lube è già proiettato sulla sfida di mercoledì al Pala Banca. “Partita fondamentale nell’economia totale del nostro cammino in Regular Season – dice Henno – perché avendo già sei punti di vantaggio, la vittoria ci regalerebbe un vantaggio davvero considerevole e quindi davvero importante in prospettiva futura. Al Pala Banca ci aspetta sicuramente una battaglia visto che di fronte avremo una squadra molto tosta, ma noi siamo pronti”. Henno è insomma molto fiducioso, anche alla luce del lavoro svolto durante le due settimane esenti da impegni ufficiali. “Abbiamo lavorato molto bene dal punto di vista fisico – dice il giocatore transalpino – e questo è un dato molto importante per una squadra come la nostra, che tra impegni di campionato e di coppa ha solitamente poco tempo a disposizione per allenarsi. E poi, soprattutto, questo periodo ci ha consentito di gestire le situazioni riguardanti i giocatori della rosa alle prese con degli acciacchi. In campionato siamo reduci da ben dieci vittorie di fila su dieci: con un ruolino di marcia del genere una sosta potrebbe anche ritenersi pericolosa, ma sono convinto che nel nostro caso sia stata sfruttata nel migliore dei modi, e faremo dunque di tutto per ripartire da dove avevamo terminato il 2013. La nostra prima parte di stagione è stata molto positiva, adesso dovremo riuscire a confermarci su certi livelli”. Nell’ultima gara dell’anno passato, contro Ravenna, la Cucine Lube Banca Marche aveva sfoderato una gran prova anche in difesa, fondamentale in cui Henno è naturalmente un grande protagonista: “E’ vero – conferma il giocatore – in quella partita contro la formazione romagnola il lavoro in seconda linea è stato ottimo, tanto da riuscire a coinvolgere anche l’entusiasmo del nostro pubblico in diverse occasioni. E’ stato bellissimo. Il gioco della nostra squadra fortunatamente può contare su una relazione tra muro e difesa piuttosto importante, e poi Giuliani ci fa lavorare tanto su questo aspetto. Difendere un attacco avversario e riuscire a ricostruire l’azione ti regala sempre una bella iniezione di fiducia nel corso di una gara”. Questo mese di gennaio metterà di fronte Lube e Piacenza per ben tre volte: dopo la sfida di mercoledì in campionato, come noto le due formazioni si ritroveranno infatti nei Playoffs 12 della Champions League. Henno, però, vuole fare un passo alla volta. “Come ho già detto in precedenza – conclude il libero francese – quella di mercoledì sarà una partita molto importante per la classifica del campionato, e non per altro. Non penso insomma che possa influire in alcun modo sulle successive sfide di Champions League, perché sappiamo bene che ogni partita ha una storia a sé. Non è retorica, bensì un dato di fatto”.

LA SERBIA DI STANKOVIC E PODRASCANIN AI MONDIALI – La Serbia di Dragan Stankovic e Marko Podrascanin ha staccato il biglietto per i Mondiali 2014 in Polonia, risultato ottenuto vincendo il girone di qualificazione europeo giocato da venerdì a domenica scorsa nella città serba di Nis. Percorso netto per i due centrali biancorossi e compagni, che hanno sconfitto prima la Macedonia per 3-0, poi la Slovenia sempre in tre set, e nell’ultimo match di ieri è arrivato il terzo successo (3-1 con il Portogallo) che ha garantito alla Serbia la certezza della qualificazione al Mondiale che si giocherà in Polonia dal 3 al 21 settembre 2014. Oltre ai serbi si sono qualificate le nazionali di Bulgaria, Germania, Belgio, Finlandia e Francia. Ricordiamo che le altre europee già ammesse di diritto alla fase finale del Mondiale 2014 sono Italia, Russia (finaliste agli Europei 2013) e Polonia (Paese organizzatore).



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X