Tiro a segno Juniores, la sezione di Sarnano grande protagonista ai Campionati Italiani di Roma

- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

Tiro a segno

Medaglie pesanti per la Sezione di Tiro a Segno Nazionale di Sarnano alle Finali Juniores (dai 16 ai 20 anni) dei Campionati Italiani svoltesi dal 5 all’8 settembre al Poligono di Roma: oro nella Pistola Sportiva Juniores Uomini per Alessandro Fratini. Al suo primo podio Italiano ha scelto la medaglia più bella, aveva chiuso al 3° posto dopo la prima frazione di 30 colpi nel tiro mirato ma nei 30 colpi di tiro celere (7/3) ha messo la freccia e ha preso il largo iniziando con un 48/50 – 50/50 (da applausi) e 48/50, ha poi mantenuto i nervi saldi fino alla fine chiudendo con un punto di vantaggio ma determinante per l’oro e per il suo 1° Titolo di Campione Italiano. Alessandro ha battuto avversari della Nazionale Juniores ma soprattutto il bravissimo napoletano Dario Di Martino pluricampione italiano ed europeo (oro nella P10 e nella PL ai campionati europei 2013) e detentore del record italiano! Bel piazzamento anche nella P10 che con 560/600 punti si piazza al 5° posto, davanti a lui solo i ragazzi della Nazionale Juniores! Non riesce a esprimersi solo nella Pistola Libera, ancora ostica e difficile per un diciassettenne. Oro per il ventenne e Nazionale Andrea Scafa (il 7° Titolo Italiano del suo palmares e al suo ultimo anno nella categ. juniores) nella Pistola aria compressa a 10 metri fascia “A” Juniores Uomini, partenza difficile nei primi 30 colpi ma nei successivi prende il comando inanellando 3 serie eccellenti (97/100, 98/100 e 96/100) chiudendo la gara con 569/600 con 4 punti di vantaggio sul 2°. Nella finale a 8 perde una posizione aggiudicandosi l’argento assoluto. Nella difficile quanto spettacolare Pistola Libera Ju vince il bronzo che conferma poi nella finale a 8.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X