Cattafesta salva la Civitanovese
In Molise finisce a reti bianche

SERIE D - Primo tempo di marca rossoblu poi nella ripresa due interventi prodigiosi dell'estremo difensore permettono ai ragazzi di Jaconi di raccogliere un buon punto a Bojano
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

 

La Civitanovese raccoglie l'applauso dei suoi tifosi

La Civitanovese raccoglie l’applauso dei suoi tifosi

 

Finisce 0-0 la sfida di Bojano tra i padroni di casa e la Civitanovese ma è un risultato bugiardo dato che per tutto il primo tempo la formazione rossoblu ha sfiorato la rete più volte e nei minuti finali della gara il Bojano è andato vicinissimo alla vittoria, se non fosse stato per due interventi prodigiosi dell’estremo difensore Cattafesta. Il Bojano gioca a sorpresa con tre punte, ma l’atteggiamento è prudente. Capoano, in rete a Città Sant’Angelo, va in tribuna per motivi disciplinari. In avanti gioca allora Catapano con De Matteo pronti all’inserimento dalla corsie. Sabatino al fianco di Morale e Mastropietro come metodista sono i due bojanesi doc nell’assetto titolare. Anche la Civitanovese preferisce studiare gli avversari. Quello di Jaconi è un 4-2-3-1 che sfrutta il dinamismo di Boateng a destra, l’estro di Bolzan e le qualità sotto porta di Pazzi. La punizione del centravanti è però  da dimenticare (7′, pallone altissimo). A seguire Silvestri disinnesca con un guizzo all’indietro un cross di Rovrena che diventa un velenoso tiro. Il Bojano non sta a guardare e Di Lullo si produce in una mezza rovesciata più spettacolare che utile. Il pubblico gradisce. Fa caldo, non è un match spettacolare ci può stare. Boateng innesca Bolzan che sfodera le sue qualità con una finta che elude il diretto marcatore. Silvestri chiude di piede sul primo palo. A seguire ancora il baby portiere matesino in evidenza con un intervento sotto l’incrocio per intercettare un missile di Bolzan. La Civitanovese prende le redini della partita. Da playstation l’iniziativa sviluppata al 27′ da Bolzan sulla destra. Pazzi compie un movimento da urlo sul primo palo, ma spedisce d’un soffio fuori. Sembra un tiro al bersaglio: Silvestri ha ancora la meglio sul piattone ravvicinato di Bolzan, poi Tarantino scaglia il possibile tap-in sulla gradinata che ospita i cinquanta ultrà rossoblù. A seguire (38′) Pazzi fa ammattire Sabatino, ma la girata nell’area piccola è larga. A ridosso dell’intervallo si rivede il Bojano con un’azione personale dalla destra di Catapano il cui tiro viene smorzato in corner. Il copione torna uguale nella ripresa. Palla inattiva di Pazzi, Silvestri vola ad addomesticare in angolo. Tra i marchigiani entra Forgione e Boateng si sposta a sinistra. Jaconi perde però Botticini per infortunio e l’italoghanese diventa addirittura terzino sulla corsia d’origine. Il Bojano fa registrare assalti sporadici: dalla bandierina destra Monticelli trova l’inzuccata, ma non la porta. È però questione di centimetri (73′). Nel Bojano entra l’ultimo arrivato Panico, acclamato dai tifosi. La gara diminuisce d’intensità. Pazzi prova a suonare la carica senza esito all’83’, il colpo è impreciso. Panico apre il fuoco sull’altro versante con un pallone sparacchiato da fuori. Il Bojano sfiora anche il colpaccio. Su una sventagliata di Curto Ferrante aggancia al volo, Cattafesta avvia un bis di miracoli. Stessi protagonisti al 91′: quella di Ferrante è una vera fucilata, Cattafesta si distende e smanaccia. La Civitanovese ha dominato per un’ora, ma nel finale se l’è vista brutta.

il tabellino:

BOJANO: Silvestri, Furno, Pellegrino, Mastropietro, Morale, Sabatino, De Matteo (71′ Ferrante), Monticelli (76′ Bartyik), Catapano (79′ Panico), Di Lullo, Curto. All. Berlinghieri.

CIVITANOVESE: Cattafesta, Botticini (64′ Zivkov), Schiavone (79′ Caporaletti), Coccia, Comotto, Morbiducci, Tarantino (59′ Forgione),
Rovrena, Pazzi, Bolzan, Boateng. All. Jaconi

Arbitro: Mazzei di Brindisi.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X