facebook twitter rss

Scontri dopo la partita
tra Termoli e Maceratese

Alcuni tifosi avrebbero avuto bisogno del ricovero nel Pronto Soccorso del locale ospedale. Tra questi non ci sarebbe nessun maceratese
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
158 Condivisioni
La Maceratese a Termoli

La Maceratese a Termoli

di Filippo Ciccarelli

Non è stato un dopo partita sereno quello tra Termoli e Maceratese. Secondo quanto riporta il portale termolionline.it, ci sono stati scontri tra le opposte tifoserie. Difficile capire il perché di un epilogo simile: forse l’amicizia nata tra tifosi della Maceratese e la tifoseria dell’Isernia, storica rivale del Termoli,  potrebbe fornire una spiegazione. Sugli spalti del Gino Cannarsa c’erano anche tifosi del Chieti, gemellati con quelli del Termoli, e con cui negli anni ’80 i supporter della Maceratese hanno vissuto aspri scontri. Il giornale online di Termoli scrive di una sassaiola tra le tifoserie, a seguito della quale alcune persone sono state portate al pronto soccorso. Tra queste persone, prosegue il portale molisano, ci sarebbe un 18enne. La ricostruzione dei fatti è contrastante: secondo quanto riportato dal giornale gli scontri sarebbero cominciati a causa dell’accerchiamento del pullman con a bordo i tifosi maceratesi da parte dei supporter giallorossi. Ma la curva termolese sostiene la versione secondo la quale tutto sarebbe iniziato per il lancio di oggetti cominciato dai tifosi ospiti. Accusa ribaltata da quello che si apprende nell’ambiente del tifo organizzato biancorosso, secondo cui il pullman dei tifosi della Maceratese sarebbe stato accerchiato da una cinquantina di tifosi locali. Alcuni tifosi, comunque, sono rimasti feriti e per loro è stato necessario ricorrere alle cure del 118 e del pronto soccorso. Tra i feriti non ci sono tifosi della Maceratese, che hanno potuto proseguire il viaggio di ritorno. Gli scontri tra le opposte tifoserie sarebbero durati alcuni minuti.

***

La cronaca della partita (leggi l’articolo)
L’articolo di Termoli Online (leggi l’articolo)

Sostieni Cronache Maceratesi

Cari lettori care lettrici,
da diverse settimane i giornalisti di Cronache Maceratesi lavorano senza sosta, per fornire aggiornamenti precisi, affidabili e gratuiti sulla emergenza Coronavirus. In questa situazione Cm impiega tutte le sue forze, dando lavoro a tanti giovani, senza ricevere un euro di finanziamenti pubblici destinati all’editoria. Riteniamo che in questo momento l’informazione sia fondamentale perciò la nostra redazione continua a lavorare a pieno ritmo, più del solito, per assicurare un servizio puntuale e professionale. Ma, vista la situazione attuale, sono inevitabilmente diminuiti i contratti pubblicitari che ci hanno consentito in più di undici anni di attività di dare il meglio.
Se apprezzi il nostro lavoro, da sempre per te gratuito, e se sei uno dei 90mila che ci leggono tutti i giorni (sono circa 800mila le visualizzazioni giornaliere), ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento senza precedenti.
Grazie

Puoi donare un importo a tua scelta tramite bonifico bancario, carta di credito o PayPal.

Scegli il tuo contributo:

Per il Bonifico Bancario inserisci come causale "erogazione liberale"
IBAN: IT49R0311113405000000004597 - CODICE SWIFT: BLOPIT22
Banca: UBI Banca S.p.A - Intestatario: CM Comunicazione S.r.l


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X