Gira con la droga tra gli ombrelloni
Bloccato dalla polizia dopo la fuga

CIVITANOVA - Un 20enne italiano, di origine marocchina, aveva con sé una dose di eroina ed un tirapugni. E' stato raggiunto a piedi e fermato sul lungomare nord: denunciato
- caricamento letture

batikpdi Laura Boccanera

Nasconde l’eroina in tasca passeggiando fra gli ombrelloni e si dà alla fuga fra gli chalet del lungomare nord. E’ successo questa mattina  a Civitanova, intorno alle 10, quando nell’ambito delle operazioni di controllo rinforzate da parte della Questura alcuni agenti, su segnalazione di bagnanti preoccupati hanno fermato e denunciato un cittadino italiano di origine marocchina. Si tratta di A.Y., 20 anni: il ragazzo si aggirava con fare sospetto fra gli ombrelloni e alcuni villeggianti intimoriti dalla sua presenza equivoca e credendo che potesse essere un borseggiatore hanno avvertito la polizia. Gli agenti giunti sul posto, nei pressi dello chalet Batik, lo hanno identificato e all’atto della perquisizione hanno trovato in suo possesso una dose di eroina. In quel momento il 20enne si è dato alla fuga, scappando tra le biciclette e la gente che si stava recando al mare. Ma è stato rincorso fino allo stabilimento balneare Contessa, dove è stato bloccato nonostante abbia cercato di fare resistenza. Condotto in commissariato, ad una perquisizione più approfondita, è risultato che il giovane, residente a Civitanova, aveva con sé anche un tirapugni. A quel punto però si è reso necessario l’intervento del 118: il ragazzo infatti ha detto di avere problemi di cuore e i sanitari hanno effettivamente riscontrato una tachicardia. Dopo le cure al pronto soccorso il giovane è stato fotosegnalato. Per lui una denuncia per porto abusivo di armi, resistenza e possesso di sostanze stupefacenti. All’inseguimento hanno assistito numerosi passanti e residenti.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X