Il Real Porto torna in Seconda categoria

TERZA CATEGORIA - Sul neutro di Montelupone superato 1-0 il Colbuccaro
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

Real Porto 1di Luigi Labombarda

Il Real Porto festeggia il ritorno in Seconda categoria dopo essersi aggiudicato il playoff regionale, battendo per 1-0 il Colbuccaro sul neutro di Montelupone. Prestazione encomiabile da parte di entrambe le squadre, che sotto una pioggia torrenziale hanno cercato in tutti i modi di giocare al calcio e ci sono quasi riusciti, ma complice il campo allentato ad entrambe mancava quel cambio di passo per essere realmente pericolose nell’area avversaria. Deludente la direzione arbitrale (presente la terna) che ha spesso lasciato correre in diverse occasioni ma poi è stata inflessibile sull’episodio del rigore che ha deciso la partita: il Colbuccaro ne ha pagato le conseguenze, quando invece avrebbe meritato di giocarsi l’esito del match ai supplementari. Il Real Porto ha ancora una volta impressionato per la sua applicazione a cercare lo scambio, a non buttare mai via la palla e affondare sulle fasce; se riuscirà ad inserire un vero finalizzatore d’area, la squadra sarà già pronta per la prossima stagione.

Real Porto

LA CRONACA – Prima fase di gara inevitabilmente condizionata dalla pioggia e dal clima tutt’altro che primaverile: si distinguono Luciani da una parte e Dalimi dall’altra, con le loro accelerate che creano qualche scompiglio ai difensori. La prima vera occasione è al 21’: Iommi respinge goffamente un lungo traversone, Iljasi prova a sorprenderlo fuori dai pali ma l’estremo è abile a chiudergli lo specchio della porta. Al 33’ Sampaolesi impegna Mastrocola con una conclusione da fuori, ben respinta; due minuti dopo è Luciani a rendersi pericoloso ma Iommi non si fa sorprendere. Ad inizio ripresa è ancora il Colbuccaro a partire meglio: al 51’ Luciani si produce in uno spunto personale, penetra in area poi serve all’indietro Carletta, sinistro insidioso che Iommi blocca. Il Colbuccaro continua a spingere, mentre il Real Porto si difende con ordine e risponde con rapide ripartenze. Al 72’ l’episodio che cambia la partita: Uzoagba avanza a destra e crossa in area, dove Salvatori e Dalimi vengono a contatto. Una trattenuta reciproca, un braccio allargato, il caso è di difficile interpretazione: l’arbitro esita per un secondo poi indica il dischetto, tra le proteste di Salvatori e dei suoi compagni. Dagli undici metri Walter Sampaolesi non sbaglia e spiazza Mastrocola, per la rete che deciderà l’incontro. La reazione del Colbuccaro è veemente ma Iommi si dimostra insuperabile: al 77’ alza sopra la traversa una gran botta da fuori di Battista e all’80’ toglie dal sette una palla calciata su punizione da Sbarbati. Ancor più vibranti sono le lamentele del Colbuccaro quando, al 92’, il direttore di gara non ravvisa gli estremi per una punizione dal limite con Sbarbati che era lanciato a rete: ne fa le spese lo stesso attaccante, espulso per proteste e la gara termina praticamente così.
Dopo il Portorecanati promosso in Eccellenza, fa festa dunque un’altra squadra della cittadina rivierasca, altra espressione giovane e sfrontata di un calcio che fa scuola nella nostra provincia; il Real Porto, tra i favoriti per il salto di categoria e a lungo capolista del girone H, è stato bravo a non perdere la fiducia dopo essere stato superato da Real Montecò e Real Molino e ad affrontare i playoff con la giusta determinazione, soprattutto in gare difficili come quella con gli Amatori Appignano e questa di Montelupone. I meriti vanno anche al giovanissimo mister Tiziano Sampaolesi (altra somiglianza con il Portorecanati e il suo giovane allenatore Possanzini), abile a gestire al meglio il gruppo.

IL MIGLIORE: Massimiliano Fratini (Real Porto). Davvero difficile giocare in simili condizioni climatiche e di terreno di gioco ma il centrocampista compie un grande lavoro di raccordo tra la linea mediana e quella offensiva, sempre a supporto degli esterni e del “falso nueve” Sampaolesi.

IL TABELLINO:

COLBUCCARO: Mastrocola 6, Giampaoli 6, Staffolani Mic. 6,5, Battista 6,5, Salvatori 6 (dall’84’ Gianfelici sv), Staffolani Mat. 6, Luciani 7 (dal 60’ Bistosini 6,5), Ciarpella 6 (dal 64’ Sbarbati 6), Munteanu 6,5, Carletta 6,5, Iljasi 6 (dall’87’ Francucci sv). A disp. Grappone, Monteverde, Raschia. All. Giacovelli
REAL PORTO: Iommi 6,5, Grilli 6,5, Mozzicafreddo 6, Mengoni 6, Ascani 7, Basili 6,5, Uzoagba 6,5 (dall’81’ Morra sv), Adepegba 6,  Sampaolesi W. 6,5, Fratini 7, Dalimi 6,5 (dall’88’ Ortolani).
A disp. Piangerelli, Bastanzo, Mazzantini, Gasparini, Alessandrini.  All. Tiziano Sampaolesi.
ARBITRO: Vitellozzi di Fermo (assistenti Vitale di Ancona e Gasparrini di S. Benedetto del Tronto)
RETE: 73’ rig. Sampaolesi W.
NOTE: angoli 3-5. Ammoniti Salvatori, Iljasi (Colbuccaro), Ascani (Real Porto). Espulsi al 92’ Sbarbati e Grappone (dalla panchina) (Colbuccaro). Recuperi 0’ p.t. – 5’ s.t.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X