La Cluentina ci crede: la salvezza dista solo un punto

- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
rapacchiani

Flavio Rapacchiani

Un punto, solo un punto, il minimo sforzo per il massimo della gioia. La Cluentina si appresta alla seconda trasferta consecutiva, quasi proibitiva nella tana del Chiesanuova capolista e sognante la promozione con la P anche maiuscola, ma la formazione di Piediripa vi arriverà col morale alle stelle. Mai era stato così alto in questa stagione e non può esserlo di più per una squadra che lotta per salvarsi. Tutto merito dell’effervescente blitz 3-2 operato a Mogliano, una partita che vedeva i locali ancora in lizza per il 5° posto ma non per i playoff dato il vantaggio abnorme del Camerino secondo. Evidentemente le maggiori motivazioni dei ragazzi di Bonfigli hanno fatto la differenza e la Cluentina, pur punita dagli ex Bellesi (cresciuto nel vivaio) e Pippo Canesin, è riuscita tenacemente a prevalere al 90’. Decisivo il rigore di Guzzini, un gol per il terzo successo di fila che ha spedito i biancorossi a 32 punti con ben 5 di vantaggio sulla Torrese che apre i playout. Nelle due giornate che restano –contemporaneità, si gioca tutti al sabato- la Cluentina ha bisogno di un punto per il sogno della permanenza e nell’ultimo turno casalingo ospiterà la retrocessa Vigor Sant’Elpidio. Flavio Rapacchiani, questa ottava vittoria è davvero l’ottava meraviglia per voi, può significare tanto, tutto..”Sì è stata una vittoria molto importante, un match duro, tirato che abbiamo reso più complicato con le due dormite difensive. Dopo aver colpito una traversa ed un palo sembrava una partita stregata..” Negli spogliatoi avete realizzato che il traguardo è vicinissimo? “Ci siamo lasciati un po’ andare come è giusto, ma solo un po’. Il traguardo è lì, sembrava impensabile mesi fa, tuttavia non c’è nulla da dare per scontato”. Per te altro gol, il numero tre..”L’anno scorso avevo meno spazio e non ho mai segnato, ora l’avanzamento di Guzzini mi ha liberato un posto in mediana”. Sabato a Chiesanuova contro la leader che vorrebbe anch’essa festeggiare…”In casa non hanno mai perso, sono i migliori del campionato  ma attenzione perché la pressione sarà tutta su di loro.”



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X