Cavaliere e Rossi stendono l’Ancona
Tre punti d’oro per la Recanatese

SERIE D - Con un gol per tempo i leopardiani vincono la sfida del Tubaldi e si rimettono in carreggiata nella lotta per la salvezza
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
L'attaccante della Recanatese Cavaliere

L’attaccante della Recanatese Cavaliere

di Oreste Cecchini

La Recanatese che non ti aspetti si aggiudica il derby contro l’Ancona, alimentando speranze ai suoi progetti, e nel contempo affievolisce quelle della squadra dorica. I locali con umiltà e concentrazione riescono ad imbrigliare il gioco di un’Ancona partita bene, ma una volta passata in svantaggio ha mostrato limiti caratteriali, perdendo con il trascorrere del tempo convinzione nei propri mezzi. Partono bene gli ospiti che con il veloce Martino portano subito scompiglio in area recanatese. I leopardiani rispondono con Cavaliere, fermato con le maniere forti: la punizione di Morbiducci termina alta. Bella combinazione al 10′ Patrizi- Gigli, perfetta girata del numero dieci che si perde di pochissimo sopra l’incrocio. Borelli (tra i migliori dei suoi) risponde poco dopo con una gran sventola da fuori che lambisce il palo. Ancona che giostra bene, Recanatese guardinga con Ristè e Moriconi votati al sacrificio ma al 26′ in area piccola Cavaliere si rende minaccioso, ma in ultimo tocca di mano vanificando tutto. Gli ospiti più spigliati e tecnici premono sull’acceleratore. Al minuto 36′ sul filo del fuorigioco Cavaliere compie una prodezza, stop di petto e girata a fil di palo e nulla da fare per D’Arsiè. Il vantaggio dà la carica ai locali mentre  l’Ancona non riesce più a rendersi seriamente pericolosa. Mister Favo le proverà tutte ma la Recanatese sa chiudere tutti i varchi e i pochi palloni che passano trovano un attento Paniccià a sbarrare la strada ad una sempre più spenta Ancona. Ancora Paniccià in evidenza al 36′ su tiro cross di Del Grosso, sulla respinta Ruffini alza troppo la mira, poi ancora il numero uno locale vola su incornata ravvicinata di Artiaco. Nei minuti finali Omiccioli azzecca la mossa che praticamente affosserà le residue speranze dei biancorossi, entra il baby Palmieri e poco dopo in una caparbia azione di contropiede entra in area và a terra riuscendo però a dare a Rossi che piazza la sfera alle spalle dell’estremo dorico. E’ il colpo del ko e poco dopo Borrelli tra i migliori dei suoi si becca il rosso e finisce come forse nessuno avrebbe mai immaginato. Per la Recanatese davvero un bel brodino e la conferma che se mister Omiccioli può avere tutta la rosa a disposizione è forse in grado di rendere la vita più dura a tutti.

il tabellino:

Recanatese: Paniccià-Patrizi-Di Marino-Moriconi (’74 Marchetti)-Commitante-Morbiducci-Curzi_Ristè-Cavaliere(’76 Rossi)-Gigli(’85 Palmieri)-Latini all Omiccioli a dispo.Ursini-Rachini-Jacoponi-Bartomeoli.

Ancona: D’Arsiè-Del Grosso-Ciaramitaro-Ruffini-Gagliardini (’56 Labriola)-Eramo-Cavallaro (56Gramacci)-Bricca (’72 Artiaco)-Ingari-Borrelli-Martino. All Favo.

Arbitro: Dionisi.

Reti: 36′ Cavaliere-89′ Rossi.

Note: recupero 1+5.  Spett 500 circa. Ammoniti Curzi- Gagliardini-Ruffini-Bricca-Eramo-Ingari. Espulso Borrelli al 90′.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X