Volley maschile, coach Graziosi loda la sua B-Chem Golden Plast

- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
SONY DSC

Coach Graziosi con il ds Salvucci e il regista Miscio

Una domenica da leoni al PalaPrincipi. Nel ventesimo turno di regular season la B-Chem Golden Plast Volley Potentino ha giustiziato la Sieco Service Ortona in quattro set. In un sol colpo il sestetto biancazzurro ha vendicato la sconfitta rimediata con identico punteggio in Abruzzo, ha distanziato il fanalino di coda Loreto che ora dista 8 punti in classifica, ha mantenuto il vantaggio di 2 lunghezze su Matera e ha scavalcato Brolo. Comprensibilmente al settimo cielo il tecnico Gianluca Graziosi:  «Abbiamo vinto una partita chiave per la salvezza, ma non è ancora fatta.  La mia squadra non deve abbassare la guardia. Da un lato mi scoccia per il set regalato a Ortona perché potevamo chiudere prima la gara, ma dall’altro i ragazzi hanno dimostrato di essere maturati molto vincendo senza soffrite il quarto parziale. Nella correlazione muro-difesa ho visto ottimi progressi. Mi complimento con tutti e ammetto che è difficile prendere una scelta nel ruolo di centrale. Sto cercando di farli girare a seconda delle caratteristiche degli avversari. Chi scende in campo non delude le aspettative come Tobaldi e Zamagni con gli abruzzesi, ma anche Benaglia è al loro livello. Meriterebbero di giocare sempre tutti e tre per la qualità e l’impegno. Tra gli avversari, Cetrullo ha giocato una buona gara pur non avendo raggiunto i numeri record sentiti in altri match, mentre Muagututia non è entrato bene in partita…mi piace pensare per merito nostro. La Sieco Service ci ha creato parecchi problemi solo nel terzo quando l’allenatore Lanci ha invertito gli schiacciatori, poi ci siamo ripresi. Mi complimento con il centrale Miscio perchè non si è abbattuto nei momenti di difficoltà durante la regular season e col passare delle partite ha preso sempre più le misure alla serie cadetta». Generosa la prova dei top scorer Muzio e Mercorio, una spina nel fianco per gli ospiti lo schiacciatore David. Da applausi i recuperi miracolosi di Bianchi e l’azione a muro di Tobaldi. Devastanti le sortite offensive di Zamagni che sembrava giocare con l’argento vivo in corpo. Grandissima la prestazione del palleggiatore Emanuele Miscio: «Una partita davvero notevole da parte nostra. Peccato per quel terzo set perso ai vantaggi. Gli avversari sono stati bravi e anche molto fortunati in quel frangente, ma noi ci eravamo complicati la vita con una falsa partenza. Sono felice per la prestazione, per i passi avanti in classifica e per i complimenti del tecnico. Con Gianluca Graziosi parliamo tanto prima e dopo le partite. Sa darci sempre le giuste motivazioni. Dobbiamo rimanere concentrati perché in chiave salvezza è ancora tutto aperto. Sono convinto che resteremo lucidi come nelle ultime tre gare. Secondo me anche a Corigliano abbiamo disputato una buona gara e meritavamo di raccogliere punti. Quella in Calabria è stata una sconfitta bugiarda».



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X