Una Naturino incerottata
in campo a Livorno

BASKET - La formazione civitanovese domenica in campo contro una squadra che non sta attraversando un buon periodo
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

Naturino

Nemmeno il tempo di esultare per la vittoria contro Cecina che ha spezzato la serie di 7 sconfitte consecutive e la Naturino, in vista dell’impegno di domenica pomeriggio (ore 18) a Livorno, si ritrova di nuovo a fare i conti con l’infermeria. Nell’allenamento di mercoledì, infatti, Claudio Gotti ha riportato la frattura al dito medio della mano destra, che è stato ingessato con prognosi di 20 giorni. Un brutta tegola per gli aquilotti, che per la prima volta dopo tanto tempo la scorsa settimana erano tornati ad allenarsi al completo. Ed i risultati domenica si erano visti. Giocoforza, coach Rossi dovrà affidarsi molto a Donati in posizione di “4”, riavvicinando Principi al canestro dopo le sperimentazioni anche in ala piccola di qualche settimana fa e magari concedendo qualche minuto al ’96 Severini, che anche domenica ha risposto presente con una tripla nel secondo quarto. Ieri sera, la Virtus è scesa in campo per un’amichevole contro la Globo Giulianova degli ex coach Alessandrini e Sacripante (assente per infortunio l’altro ex, Travaglini), che milita nel campionato di Dnc. Prova altalenante ma sostanzialmente positiva per la Naturino, che ha chiuso i quattro quarti vincendo per 86-81 contra una formazione tra le più accreditate del suo campionato. L’avversaria di domenica, la Don Bosco Livorno, non sta attraversando il suo miglior momento della stagione. Neanche l’innesto del playmaker classe 1993 scuola Virtus Roma Marchetti, che ha esordito domenica scorsa con 17 punti, ha consentito ai labronici di tornare ad un successo che manca da 3 giornate. Detto del romano, l’altro terminale offensivo di una squadra giovanissima è la guardia ex Fabriano Iardella, che viaggia 14,1 punti a partita. Da tenere d’occhio anche il pivot delle Nazionali giovanili Lorenzo Benvenuti, classe 1995, che mette a referto 5,3 punti e 3,0 rimbalzi a partita ed è seguito con attenzione dalle grandi d’Italia. Ci vorrà una prova d’orgoglio e di grande lucidità per espugnare il PalaMacchia, cogliere il primo hurrà esterno stagionale e allontanare sempre più l’ultima piazza in classifica.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X