Matelica, la vittoria a Chiaravalle
vale l’ipoteca sul campionato

ECCELLENZA - I ragazzi di Carucci si impongono 3-2 in casa della Biagio e portano il vantaggio sulla seconda a otto punti. Ancora in gol Api e Cacciatore
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
Api e Cacciatore

Api e Cacciatore

di Sara Santacchi

Il Matelica vince e convince al “Comunale” di Chiaravalle nella sfida tra le prime della classe, contro la Biagio Nazzaro, portando a casa tre punti che gli permettono di mantenere la vetta della classifica e allungare sulle dirette inseguitrici. Il 3-2 finale non rispecchia fino in fondo l’andamento della partita che fino all’85’ la compagine del tecnico Carucci conduceva per 3-0 grazie alle reti di Api, Vitali e Cacciatore e in cui la retroguardia biancorossa era stata impeccabile non concedendo niente agli avversari. Nonostante  il manto pesante si gioca a ritmi alti fin dai primi minuti in cui entrambe le squadre partono forte. Gli ospiti provano ad andare in avanti e al 12’si rendono pericolosi con Staffolani che avanza sulla fascia destra e dal limite dell’area colpisce clamorosamente la traversa. Passano solo pochi minuti e al 16’ Staffolani dalla destra serve Api in area che in diagonale segna la rete dell’1-0. La Biagio prova ad andare in avanti senza rendersi mai realmente pericolosa. Al 41’ Rossi spedisce la sua punizione alta sopra la traversa. E’ già il 46’ quando sullo sviluppo di un calcio d’angolo Domenichetti in area di testa sbaglia di poco, chiudendo il primo tempo sul parziale 1-0. Nella ripresa nulla di nuovo. Al 55’ sullo sviluppo di un calcio di punizione battuto da Cacciatore, Vitali in area intercetta di testa e insacca il 2-0. Il Matelica cresce e al 72’ Lazzoni scatta in contropiede sulla sinistra, va a cercare Cacciatore che dal limite dell’area spedisce la sfera di poco sopra la traversa. Al 76’ è quindi Staffolani a cercare ancora Cacciatore che in area, si libera del portiere e questa volta non sbaglia andando a segnare la rete del 3-0. C’è ancora tempo per sfiorare anche il quarto gol con Trudo che all’altezza del dischetto sbaglia di pochissimo. Si giunge all’85’ quando Sbarbati servito da destra riesce a infilare di testa sul secondo palo il gol del 3-1. La partita è ormai chiusa, ma in pieno recupero la rete di Donzelli, che sancisce il definitivo 3-2, sullo sviluppo di un calcio di punizione permette di trovare l’unico neo alla prestazione della squadra del tecnico Carucci che sente pesare gli ultimi due minuti di recupero come macigni. I tre fischi dell’arbitro fanno elevare il boato dei numerosi tifosi presenti e regalano al Matelica la quindicesima vittoria di campionato.

Il tabellino:

BIAGIO NAZZARO: Latini 5, Constantini 5.5 (78’ Silvi), Valeri 5.5, Rossi 6, Miecchi 5.5, Ruggeri 5 (72’Aquilanti), Domenichetti 6.5, Fioretti 6 (78’ Fioretti), Donzelli 6.5, Gramacci 5.5, Sbarbati 6.5. All: Fenucci.

MATELICA: Spitoni 7, Campioni 7, Galuppa 7.5, Lazzoni 7.5 (91’Cantarini), D’Addazio 7.5, Ercoli 7.5, Vitali, 8 Colella 7.5, Api 8 (80’ Trudo), Cacciatore 8, Staffolani 8. All: Carucci.

Arbitro: Carella di Bari.

Marcatori: 16’Api, 55’ Vitali, 72’ Cacciatore, 85’ Sbarbati, 93’ Donzelli.

Note: Spettatori circa 500. Ammoniti: Angoli: 5-0. Recupero: 3’+5’.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X