Volley femminile, Corplast ko a Pesaro

- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
Anna Kebe

Anna Kebe

La Corplast ha concluso un po’ in riserva la prima parte del campionato, ma fortunatamente il secondo ko di fila non ha pregiudicato l’ottimo lavoro svolto in precedenza. Nonostante l’imprevista caduta sabato 3-1 a Pesaro per mano di una Snoopy che non vinceva da 10 turni, il sestetto di Corridonia ha ugualmente finito al primo posto la fase iniziale di serie C di pallavolo femminile. Un primato a quota 31 punti in coabitazione con la Bcc Fano di Lucrezia che però vanta un peggior differenziale di set (37-21 contro 36-22). Seppur simbolico un traguardo importante per un team neopromosso e sarebbe stato un peccato vederselo sottrarre all’ultimo dopo aver sempre condotto. La pensa così anche la stellina della squadra, la giovane opposta ‘93 Anna Kebe: “Lo sentivamo nostro questo primo posto e ci avrebbe dato fastidio perderlo. A Pesaro ci siamo smarrite dopo aver vinto il primo set, abbiamo subito un parziale e permesso tanto ad una squadra che si è caricata di entusiasmo”. Immagino il cambio di umore quando avete saputo che Lucrezia aveva perso al 5° set…”E sì puoi immaginarlo!”. Tra 10 giorni il via alla Poule Promozione. Il fatto che Torre e Montegranaro (dal girone B) partiranno con 4 e 2 punti in più vi toglierà pressione? “Non lo so quanto e se sarà d’aiuto, dobbiamo solo pensare a noi stesse.” Profilo basso da diplomatica (studia Scienze Politiche): che effetto ti ha fatto vedere il tuo nome tra le atlete più votate dagli addetti ai lavori? “Bello, sono contenta e vuol dire che sto lavorando nella giusta direzione.” Vero che in estate sei stata cercata da squadre di serie B? “Sì ho avuto alcune richieste”. Questo weekend la Corplast debutterà nella Final Four di Coppa Marche a Monte Urano. Giovedì alle 19 avverrà il sorteggio, te chi vorresti evitare tra Sacrata, Torre e Lorese? “Sono tutte forti, la Lorese ha fatto i nostri punti, la Sacrata uno meno. Non c’è una abbordabile, conosco di più la Sacrata e so che vi arriva in gran forma”. Menzione finale per il team sempre femminile di scena in Prima Divisione. Buon sangue non mente e le allieve imitano le grandi: primo posto finale confermato con il blitz a Caldarola e ora via ai playoff.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X