Basket, per il Cus Macerata
un’altra bella vittoria

I ragazzi universitari battono 63-57 l'Or.Sal Ancona, sugli scudi Trillini e Kasperskyy
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

Cus Macerata-Ancona (1)

di Vincenzo Paci

Il CUS Macerata di coach Palmioli ottiene la seconda vittoria del 2013 imponendosi tra le mura amiche sull’Or.Sal.Ancona per 63-57. Serata disastrosa al tiro per i maceratesi che hanno subito l’irruenza dei dorici, trascinati da un super Sabbatini, per gran parte dell’incontro, salvo poi cambiare l’inerzia della gara con un micidiale quarto periodo in cui sono stati concessi solo 6 miseri punti agli ospiti che non hanno potuto far altro che capitolare.

La cronaca: il primo periodo è molto equilibrato e solo nel finale Scavongelli, approfittando di alcune ingenuità della retroguardia maceratese, riesce a dare un primo strappo regalando sei lunghezze di vantaggio ai suoi. Nel secondo quarto si vedono alcuni miglioramenti nell’organizzazione offensiva dei padroni di casa, ma le percentuali al tiro non premiano gli universitari che si devono accontentare di non far allargare ulteriormente il divario. Squadre al riposo sul 22-28. Nella terza frazione il CUS riesce più volte a riportarsi a un solo possesso di distanza dagli anconetani, ma puntualmente viene rispedito indietro dall’Or.Sal. che sul finire di periodo riesce anche a raggiungere il massimo vantaggio (42-51) con una serie interminabile di viaggi in lunetta di Sabbatini.

Cus Macerata-Ancona (2)

Il quarto periodo è una parentesi a se stante dell’incontro che vede il CUS dominare in lungo e in largo: Mancini riesce a entrare in partita, segna 4 punti e risolleva il morale dei compagni, Kasperskyy domina sotto le plance e mette a segno sei punti in fila, capitan Trillini è il faro che detta i tempi in attacco e in difesa, dove aiuta con sapienza e puntualità arrivando perfino a rifilare due stoppate agli avversari. E’ proprio il capitano degli universitari a firmare il pareggio e sorpasso a poco più di due minuti dalla fine con una tripla di importanza capitale; sul +4, a un minuto dalla conclusione, Trillini macchia la sua impeccabile prestazione con un errore decisamente non da lui: passaggio prevedibile che Sabbatini intercetta e trasforma in 2 punti facili facili. Due lunghezze di vantaggio per il CUS che diventano tre grazie ad un libero di Santinelli, palla in mano Or.Sal. e giusto il tempo per effettuare un attacco; timeout per permettere agli allenatori di impartire le proprie istruzioni ai giocatori e si rientra in campo. Non sapremo mai quali fossero le intenzioni dei due coach perché Santinelli sradica la palla dalle mani del playmaker dorico, la rende a Trillini che viene mandato in lunetta dove fa due su due mettendo al sicuro il risultato. Gli ultimi disperati tentativi degli anconetani sono vani e la partita si chiude sul 63-57 con gli ultimi tiri liberi.

Cus Macerata-Ancona (3)

Parziali: 12-18, 10-10, 20-23, 21-6.

Tabellini:
MACERATA: Orioli, Nobili 5, Trillini 18, Mancini 7, Centioni 5, Santinelli 7, Taborro 5, Kasperskyy 11, Cerescioli 3, Isabettini 2. All. Palmioli.

ANCONA: Mariella 4, Guercio 5, Scavongelli 11, Sabbatini 22, Olivieri 3, Altarino 9, Di Gennaro 2, Pignocci, Mazza 1, Campanella. All. Giorgi.

Direttori di gara: Marinelli e Cingolani.

Foto di Michele Quintabà

Cus Macerata-Ancona (4) Cus Macerata-Ancona (5) Cus Macerata-Ancona (6) Cus Macerata-Ancona (7) Cus Macerata-Ancona (8) Cus Macerata-Ancona (9) Cus Macerata-Ancona (10)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X