Recanatese beffata a tempo scaduto

SERIE D - Al gol di Cavaliere realizzato su rigore risponde l'Angolana con Vespa al 92'. Rosso diretto per Iacoponi al 45'
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
Iacoponi 1

Il centrocampista della Recanatese Roberto Iacoponi

di Oreste Cecchini

Ancora una volta fatali i minuti di recupero per i locali, ormai non si contano più le gare che gli avversari di turno riescono a recuperare al Tubaldi nei minuti finali. La squadra abruzzese riesce ad impattare per la prima volta lontano dal loro terreno di gioco in questa stagione. Recanatese ancora una volta a mordersi il fegato e anche un po’ seccata per le decisioni della giacchetta nera di turno, reo secondo la dirigenza leopardiana di essere caduta in un macroscopico errore nell’occasione del rosso diretto inflitto a Iacoponi. Nell’occasione sembra che il giocatore recanatese dopo aver sgambettato a metà campo un avversario sia stato da questi colpito e per tutta risposta Iacoponi l’abbia mandato a quel paese traendo forse in inganno il direttore di gara. Episodio che ha condizionato la squadra di casa per tutta la ripresa. Per cio’ che concerne la cronaca della gara, le annotazioni di cronaca hanno inizio proprio con un bello spunto del dieci locale neutralizzato dal portiere. Ma gli ospiti non si fanno pregare e spesso mettono scompiglio nell’area recanatese, con preziosi recuperi dei difensori spesso chiamati in causa da un attivissimo Vespa. Cavaliere con un bel tiro al volo và in rete subito annullata per posizione assai dubbia. Ma poco dopo gran opportunità per Ligocki che da pochi metri manda fuori. Al ’21 Cavaliere (in dubbio fino all’ultimo) manda in area Gigli che attardandosi per la conclusione permette il recupero della difesa ospite. Ma poco dopo la Recanatese passa: corre il minuto ’24 quando Curzi con caparbietà insegue un pallone, il portiere rovina su di lui e l’arbitro ben appostato non ha difficoltà ad indicare il dischetto. Per la trasformazione l’incaricato è Cavaliere bravo a spiazzare il portiere per il vantaggiio locale. Pronta la reazione degli ospiti, De Matteis mette i brividi con tiri che terminano di poco a lato, al ’41 salva Bruciapaglia sventando una brutta situazione e poco dopo la Recanatese resta in dieci. Ripresa in superiorità numerica l’Angolana accentua la sua spinta offensiva, anche se con Cavaliere la Recanatese potrebbe raddoppiare al 13, anche se al ’33  è bravo Catinari a salvarsi su un tiro ravvicinato di D’Ancona. Gli ultimi minuti vedono gli ospiti sempre piu’ arrembanti, al 44 Ferranti gira di poco sopra la traversa, ma come spesso succede nel calcio a forza di premere finisce che il goal prima o poi arriva, corre il secondo minuto di recupero e dal limite il solito Vespa prova la conclusione e il suo rasoterra s’infila proprio nell’angolino tra la disperazione dei recanatesi, ancora una volta beffati nel finale.

il tabellino:

Recanatese: Catinari-Patrizi-Bruciapaglia_Garcia(‘ 80 Ristè)-Commitante-Morbiducci-Curzi(’80 Agostinelli)-Marchetti-Cavaliere(’68 Rachini)-Jacoponi-Gigli all.Omiccioli a dispo: Paniccià-Guermandi-Giacchè-Moriconi.

R.C.Angolana: Angelozzi-Cancelli-Natalini-Vespa-Ferrante-Spoltore(’57 D’Ancona)-Pagliuca-Farindolini(’80 Musilli)-Ligocki-Ferraresi-De Matteis all Bordoni a dispo: De Flaviis-Scampamorte-Gambacorta-Forlano-Cuozzo.

Arb: Lomardo (Brescia)

Reti: ’24 rig. Cavaliere- ’92 Vespa

Note spett. 200 circa corners 4-7 espulso ’45 Jacoponi ammoniti Angelozzi- Pagliuca-Vespa-Bruciapaglia-Marchetti-Gigli



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X