Civitanovese, la beffa più amara
La capolista San Cesareo brinda al 90′

SERIE D - I rossoblu tengono testa alla prima della classe nonostante le pesanti assenze di Biso e La Vista. Non basta il gol Covelli, il guizzo di Mancini nel finale vanifica la buona prova dei ragazzi di Cornacchini
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
Covelli

Non è bastato il gol di Covelli alla Civitanovese per evitare il ko a San Cesareo

di Laura Barbato

Civitanovese: a San Cesareo l’impresa sfuma al novantesimo. I rossoblu tengono testa alla prima della classe recuperando il gol di svantaggio, ma le espulsioni di Ridolfi e Cornacchini sono il lascia passare per il gol della vittoria di Mancini che vanifica di fatto il rasoterra di Covelli e Civitanovese che è costretta a cedere il passo alla capolista, interrompendo la striscia di quattro vittorie consecutive. Nei primi venti minuti la squadra locale fa la partita con una Civitanovese bloccata, costretta nella propria metà campo e che non riesce a sfruttare quei tre calci d’angolo che gli vengono concessi. Al 29’ Tajarol approfitta nel migliore dei modi di un errato disimpegno difensivo, portando in avanti il San Cesareo. Nella ripresa la Civitanovese è votata all’attacco con Covelli che al 15’, prova dal limite con la palla sopra la traversa. Tre minuti dopo stessa sorte per il tiro a volo di Boateng al volo. Il gol del pareggio arriva al 33’: la sponda di testa di Moretti è perfetta per il rasoterra di Covelli che batte il portiere. Le gioie rossoblu finiscono qui: nel giro di cinque minuti si fanno espellere Ridolfi, per doppia ammonizione e Cornacchini.  Civitanovese che subisce il contraccolpo psicologico e nel finale incassa il gol della sconfitta che porta la firma di Mancini. Il colpaccio che fino a dieci minuti dal termine sembrava possibile, non riesce alla Civitanovese che deve arrendersi alla squadra romana che fino ad ora in casa non ha mai sbagliato un colpo, concedendo un unico punto alla Samb. Una buona prestazione, oscurata dalla due espulsioni di Ridolfi e del mister Cornacchini, non è stata sufficiente a Galli e compagni  già privi di Biso e La Vista. Resta comunque la consapevolezza di aver creato non pochi problemi alla corazzata San Cesareo, cosa che fino a poche settimane fa sembrava impossibile.

Tabellino:
San Cesareo: Del Duchetto, Sablone, Bernardi, D’Andrea, Galluzzo, Crescenzo, Delgrado, Mancini, Tajarol, La Rosa (30’st. Miccinilli), Siclari. All. Derazzoli. A disposizione: Braveti, Cossa, Tarantino, Campaioli, Hrustic, Miccinilli, Del Vecchio.

Civitanovese: Perozzi, Savini (7’st. Nardone; 38’st. Gadda), Ekani, Boateng, Sensi, Mallus, Filopati, Moretti, Covelli, Digno (35’st.Ridolfi), Galli. All. Cornacchini. A disposizione: Gianni, Porfiri, Monti, Gadda, Ridolfi, Botticini, Nardone.

Arbitro: Marcolin di Schio.

Reti: 29’pt. Tajarol; 33’st. Covelli; 44’st. Mancini

Note: ammoniti: 32’pt. Galli; 4’st. Tajarol; 11’st. Sensi; 21’st. Mallus; 34’st. Boateng; 40’st. Covelli.
Espulso: 36’st. Ridolfi; 41’st. Cornacchini.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X