Maceratese-San Cesareo
Segui la diretta Live

- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

49′ – E’ finita! La Maceratese vince 2-1 uno scontro fondamentale per la classifica, portandosi al secondo posto a -1 proprio dal San Cesareo, in attesa delle gare di domani. Biancorossi in vantaggio, recuperati su rigore (netto) che è costato anche il rosso a Capparuccia, per doppia ammonizione. Un Melchiorri extraterreste però ha riportato il conto sul 2-1.

47′ – Gran recupero di Carboni che mette in angolo un pallone controllato da Siclari. Sale anche il portiere, ma la palla viene messa fuori da un giocatore del San Cesareo.

45′ – Ci saranno 4 minuti di recupero.

43′ – Il San Cesareo continua a giocare nella metà campo della Maceratese, che per ora chiude tutti gli spazi ed è micidiale nelle ripartenze in contropiede.

41′ – Gioco fermo per un infortunio a Marcatili. La Maceratese ha esaurito i cambi disponibili.

39′ – Angolo per il San Cesareo, alla ricerca del pareggio.

37′ – Ammonito Donzelli per aver allontanato il pallone uscito in fallo laterale.

35′ – Melchiorri prende palla rubandola a un avversario nella propria metà campo, salta tre avversari e non riesce a servire Negro che si stava proponendo dall’altra parte. Prestazione tra il sopraffino e il sovrannaturale per l’attaccante maceratese.

34′ – Clamorosa palla gol fallita da Negro, Maceratese vicina al colpo del ko.

33′ – Altra palla perfetta di Melchiorri che coglie Negro sul secondo palo: palla incredibilmente sparata al lato dall’ex Jesina. In precedenza è stato ammonito D’Andrea.

30′ – Colpo da biliardo del fuoriclasse biancorosso che sta facendo reparto da solo. Esplode l’Helvia Recina per il decimo centro stagionale di Melchiorri.

29′ – Rete!!! Melchiorri recupera palla, fa tutto da solo, piazza col mancino e supera Di Salvia. Maceratese di nuovo in vantaggio nonostante l’uomo in meno!

26′ – Ultimo cambio nei  biancorossi, fuori Orta e dentro Negro.

24′ – Melchiorri falciato da Galluzzo (già ammonito), l’arbitro lascia correre. Subito dopo fallo di Carboni che viene ammonito. Qualche tifoso della tribuna, in polemica per la direzione di gara, abbandona già lo stadio.

19′ – Ripartenza veloce del San Cesareo che vince anche due rimpalli: Delvecchio va al tiro ma la conclusione è centrale, bravo comunque Marani a farsi trovare ben piazzato.

18′ – Altra sostituzione nei biancorossi: fuori Luisi, dentro Bucci.

15′ – Cambio nella Maceratese: fuori Piergallini, dentro Castracani, che andrà a fare il centrale insieme ad Arcolai. Capparuccia era stato uno dei migliori in campo fino a questo momento, la sua ingenuità potrebbe costare carissimo ai biancorossi.

15′ – Rete!!! Marani intuisce l’angolo ma Delgado batte bene e pareggia, 1-1.

14′ – Netto fallo di mano in area di Capparuccia che, essendo già ammonito, viene espulso: calcio di rigore per il San Cesareo.

11′ – Bel controllo di Delvecchio, palla messa al centro ma Marani la controlla. Dall’altra parte Melchiorri recupera un pallone che sembrava perso, innesca Piergallini anticipato regolarmente in area di rigore dal suo marcatore.

10′ – Un errore di Marcatili vanifica il contropiede della Maceratese, che era ripartita bene a centrocampo.

9′ – Punizione battuta nella metà campo della Maceratese dal San Cesareo, palla messa in mezzo e Siclari conclude a botta sicura ma spara alto, graziando i biancorossi che lo avevano lasciato solo.

7′ – Cross dalla sinistra di La Rosa che mette fuori causa Marani, ma Tajarol non si fa trovare pronto sul secondo palo.

5′ – Lancio lungo per Tajarol, Marani lo anticipa.

4′ – Errore della retroguardia laziale in fase di impostazione, rimessa per la Maceratese che la sfrutta con Luisi: taglio di Orta, ma Di Salvia lo anticipa.

3′ – Fuorigioco di Siclari.

2′ – Melchiorri sul capovolgimento di fronte va via sulla sinistra, ma calcia debolmente.

2′ – Clamoroso errore di Delvecchio che non sfrutta, solo nell’area piccola, una palla rasoterra proveniente dalla fascia destra.

1′ – Pariti! Al San Cesareo il primo pallone del secondo tempo.

INTERVALLO: Il mattatore Melchiorri spinge la Maceratese sopra di un gol al riposo. Ma la direzione di gara è macchiata da due episodi che non possono non essere considerati: il rigore non fischiato per fallo su Piergallini quando si era sullo 0-0 e la fine del tempo fischiata quando la Maceratese aveva messo lo stesso Melchiorri solo di fronte a Di Salvia.

47′ – Incredibile: l’arbitro fischia la fine del primo tempo dopo i 2′ di recupero quando Melchiorri sta per ricevere, solo in area e in posizione regolare, un assist di Carboni.

45′ – Montanari colpisce male un pallone difeso e suggeritogli da Orta.

43′ – Capparuccia salva un contropiede 3 vs 2 del San Cesareo, ma ancora una volta i laziali insistono e per un soffio sfuma il pareggio degli ospiti, con La Rosa in ritardo in scivolata a porta sguarnita.

40′ – Momento di pressione della Maceratese, con Piergallini che riceve da Orta ma non riesce a trovare il cross buono per Melchiorri. Azione insistita che però non si concretizza.

39′ – Altra discesa di Melchiorri, stavolta sulal fascia, non c’è però l’intesa con Orta che scatta in area, mentre Melchiorri aveva appoggiato il pallone un po’ più indietro.

38′ – Melchiorri show: scatta per vie centrali, dribbla un avversario ma Galluzzo lo stende: ammonito e calcio di punizione centralissimo, da circa 24 metri. Della battuta si incarica Carboni, che sfiora la parte alta della traversa.

37′ – Mancini non ce la fa: viene sostituito da Delvecchio.

35′ – Gioco fermo per l’infortunio capitato a Mancini, che esce zoppicando.

32′ – Il San Cesareo prova a manovrare soprattutto sulle fasce, ma deve scoprirsi per recuperare il gol di svantaggio. Tiro da fuori di La Rosa, completamente sballato.

30′ – Nonostante il vantaggio la Maceratese continua a spingere e si è resa pericolosa con Piergallini, che con il tocco morbido di sinistro non ha trovato la correzione di Orta in area di rigore.

28 ‘ – Rete!!! Melchiorri di testa la piazza alle spalle di Di Salvia, bravissimo ad opporsi ad un altro colpo di testa precedente, firmato da Arcolai!

27′ – Ammonito Capparuccia per un intervento falloso a metà campo.

27′ – Altro lancio di Capparuccia, stavolta non perfetto, per lo scatto di Piergallini.

25′ – Capparuccia pesca con un lancio di 40 metri Melchiorri, che di testa gira perfettamente verso la porta: la palla colpisce la traversa, con Di Salvia fuori causa.

23′ – Fuorigioco di Tajarol, punizione per la Maceratese.

21′ – Pallone giocato di prima da Orta per Piergallini, messo giù ancora una volta al limite dell’area, e nemmeno in questo caso il signor Candeo fischia il contatto, scatenando le proteste anche del pubblico assiepato in tribuna. Poco dopo l’assistente concede una rimessa alla Maceratese, ma il direttore accorda un fallo per il San Cesareo.

20′ – Buona transizione offensiva della Maceratese con Melchiorri che serve Donzelli e si piazza in area: altro contatto e il bomber biancorosso finisce a terra, reclamando il contatto. Donzelli aveva comunque sbagliato il pallone di ritorno per il compagno di squadra.

18′ – Manovra veloce del San Cesareo, che libera al tiro anche grazie ad una serie di rimpalli Mancini, tutto solo da fuori area: palla colpita malissimo, alta sopra la traversa.

15′ – Siclari prova ad accentrarsi ma stringe troppo l’angolo di tiro e conclude nettamente a lato. La Maceratese è però in evidente sofferenza a centrocampo.

14′ – Donzelli stoppa Deglado, che poi lo atterra: punizione per la Maceratese sulla propria trequarti.

13′ – Palla filtrante troppo lunga per Orta, che aveva preso in controtempo il suo marcatore. Ma Di Salvia blocca sicuro a terra.

12′ – Conclusione a botta sicura del San Cesareo, palla ribattuta da un difensore biancorosso. Laziali pericolosi e vicinissimi al gol.

12′ – Marani mette in angolo un tiro cross dalla fascia destra del San Cesareo.

11′ – Brutto rinvio di Marani, palla in out, rimessa laterale subito “neutralizzata” da Piergallini che riguadagna il pallone.

10′ – Palla recuperata da Luisi sulla mediana, Carboni cerca Piergallini con un lancio troppo lungo però per il compagno di squadra.

8′ – Anticipo di Donzelli su Delgado, ma il San Cesareo recupera palla a centrocampo e attacca con Siclari dalla sinistra. Palla messa in fallo laterale vicino al calcio d’angolo.

6′ – Piergallini steso in area di rigore avversaria, l’arbitro tentenna e guarda il secondo assistente, Vitello, che però rimane impassibile. Il gioco prosegue nonostante le proteste di tutta la squadra biancorossa.

5′ – Buon disimpegno con i piedi di Di Salvia, pressato da Melchiorri, alla caccia del pallone nella metà campo avversaria.

3′ – Delgado batte sulla barriera, la Maceratese allontana in fallo laterale.

3′ – Punizione in zona pericolosa a favore del San Cesareo, fallo su Crescenzo che rimane a terra. Il calcio piazzato è battuto da circa 23 metri di distanza dalla porta difesa da Marani.

1′ – Partiti! Maceratese in possesso palla.

PREPARTITA: Tutto pronto per l’inizio del match, previsto per le 13.30: con un paio di minuti di ritardo le squadre stanno entrando in campo, Maceratese in classica tenuta biancorossa con pantaloncini e calzettoni bianchi. Il San Cesareo, gioca in maglia celeste con banda orizzontale rossa e blu (colori sociali del San Cesareo), pantaloncini e calzettoni blu scuro. Centinaia di tifosi nella coloratissima curva biancorossa, dove sono stati esposti in favore del popolo palestinese ma anche contro l’Astrea, squadra militante nel girone dei biancorossi.

PREPARTITA: Si sta lentamente riempiendo la tribuna dell’Helvia Recina; oggi sono aperti tutti i settori, con la gradinata riservata ai ragazzi della scuola calcio della Maceratese e di quelle invitate. Tre telecamere Rai sono disposte a bordo campo, oltre alla postazione fissa della tribuna. Molti gli addetti ai lavori, come l’ex allenatore dell’Ancona, Favo, ma anche l’ex designatore Mattei.

PREPARTITA: Maceratese con Piergallini dal primo minuto al posto dello squalificato Romanski. Torna dall’inizio anche Donzelli, uno dei fuoriquota insieme a Marani, Montanari e Marcatili. Nel San Cesareo titolare il play Mancini, il match winner della scorsa settimana, Tajarol, e l’ex Lazio Delgado.

PREPARTITA: Cielo sereno, temperatura intorno ai 15 gradi: l’anticipo sul sabato, in diretta su Rai Sport 1, si gioca in un clima molto mite per essere fine novembre. Squadre in campo per effettuare il riscaldamento, il San Cesareo capolista si presenta spinto da una ventina di tifosi, colorati e rumorosi.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X