Corridonia e Fermana ci provano
ma al Martini l’unico assente è il gol

ECCELLENZA - Punto utile alla formazione di Ciarlantini per muovere la classifica, i canarini si mordono i gomiti per non aver approfittato dello scivolone della capolista Matelica
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

Corridonia-Fermana-1-300x200

E’ finita con un nulla di fatto la partita fra il Corridonia e la Fermana. Si tratta di un risultato che alla fine accontenta entrambe le squadre anche se a quella ospite lascia qualche malcontento perchè lo scopo con cui era venuto a Corridonia era ben altro. Anche se i canarini hanno cercato di forzare la mano nella parte finale della partita, dobbiamo registrare che ben pochi alla fine sono stati e pericoli corsi dalla porta di un attento Carnevali. La squadra di Ciarlantini nella circostanza ha dimostrato una compattezza difensiva, ben poche volte vista, però non va tracurata, nell’occasione la prova maiuscola di Taglioni e del rientrante Montini. Lo cronaca deve registrare quasi un quarto d’ora prima che succeda qualcosa di interessante. Una discesa di Martinelli con cross per Zancocchia che di testa impatta male e la palla finisce a lato, è la prima. Al 18′ bordata dalla distanza di Lepre che non inquadra la porta. Al 20′ c’è un’iniziativa di Okere che serve in area Gismondi, al debutto, che non trova l’attimo favorevole per battere a rete.

Corridonia-Fermana-2-300x200

Al 22′ ci prova Mangiola, ma Carnevali blocca con sicurezza. Al 24′ la Fermana brucia una ghiotta occasione di portarsi in vantaggio con Andrea Fabiani che mette a lato da favorevole posizione. Al 26′ Okere cerca di beffare Chessari, fuori dai pali con un pallonetto, che finisce sul fondo. Al 32′ una punizione di Camillini finisce sopra la traversa. Al 38′ corner per il Corridonia con sussguente mischia in cui Zancocchia non riesce a concludere. Al 40′ fucilata di Bolzan dalla distanza, ma Carnevali con la punta delle dita mette in angolo. Il tempo finisce con un colpo di testa di Okere che si perde sul fondo. La ripresa vede il Corridonia più intraprendente, ma di pericoli per la porta di Chessari non se ne vedono. Nella fase finale è la Fermana che forza i tempi alla ricerca del bottino pieno. Al 28′ Mattia Fabiani mette di poco a lato. Al 35′ mischia in area del Corridonia risolta da Carnevali che carpe la sfera dai piedi di Mangiola. Si creano nel frattempo spazi inviatanti per le puntate di Okere, ma l’attenta difesa canarina fa buona guardia tarpando le ali al fantasista rossoverde.

Corridonia-Fermana-3-300x200

il tabellino:

CORRIDONIA ( 4-4-2) Carnevali 6,5, Taglioni 7, Martinelli 6, Camillini 6, Foglini 6 ( dal 30’st Moroni n.g.), Montini 7, Di Giosaffatte 7, Capenti Andrea 7, Okere 6, Zancocchia 6 ( dal 18’st Marasca n.g.), Gismondi 6 ( dal 20’st Storelli n.g.) – a disposizione: Gatti, Cacopardo, Capenti Alessio e Rapacchiani – allenatore: Ciarlantini.

FERMANA ( 4-4-2) Chessari 6,5, De Tulio 6, Gentile 6, Perra 6, Cudini 6, Bolzan 6,5, Fabiani Mattia 6, Moccia 6 ( dal 16’st Pazzi n.g.), Fabiani Andrea 6 ( dal 33’st Casim n.g.), Mangiola 6,5, Lepre 6 ( dal 44’st Pompei n.g.) – a disposizione: Livini, Corradini, Murazzo e Castelli  – allenatore: Giudici

Arbitro: Marconi di Ancona ( Santirocco – Quintili )

Note: ammoniti Foglini, Camillini e Moroni – angoli: 7 a 2 per la Fermana – tempi di recupero 1 + 4 – spettatori 200 circa.

(Foto gentilmente concesse da Novafoto Corridonia)

Corridonia-Fermana-4-300x200   Corridonia-Fermana-5-300x200   Corridonia-Fermana-6-300x200   Corridonia-Fermana-7-300x200   Corridonia-Fermana-8-300x200   Corridonia-Fermana-9-300x200



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X