Il Matelica non conosce ostacoli
Cacciatore: “Non vogliamo fermarci”

ECCELLENZA - Il bomber della capolista, protagonista di un eccellente inizio di stagione, invita i suoi a continuare sulla strada intrapresa e loda il neo acquisto Staffolani: "E' un giocatore dalle indubbie qualità, ci darà molto"
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
Cacciatore

L’attaccante del Matelica Cristian Cacciatore

di Sara Santacchi

Il Matelica guadagna l’ottava vittoria in nove partite nella trasferta a Corridonia contro la locale formazione guadagnando tre punti dove nessuno era ancora riuscito a farlo. Una partita non semplice che ha visto gli ospiti tornare in campo a soli due giorni dall’impegno di Coppa Italia. «Una sfida in cui abbiamo un po’ sofferto – commenta l’attaccante Cacciatore, autore del terzo gol e degli assist delle due reti precedenti – nel primo tempo abbiamo un po’ faticato. Nella ripresa siamo riusciti a sbloccare la partita ed è stato tutto più semplice». Un risultato che permette al Matelica di far salire a 19 le reti messe a segno e mantenere a 3 le reti subite in campionato, due delle quali solo nella partita contro il Grottammare riuscito nella rimonta durata 60’’. «Sono cose che capitano – sostiene Cacciatore – non credo sia il caso di fare allarmismi. L’importante è mantenere sempre alta l’attenzione. Da parte nostra non c’è stato alcun calo e sappiamo che non dobbiamo mai adagiarci». Anche con il Corridonia la squadra del tecnico Spuri Forotti ha voluto mettere in sicurezza il risultato riuscendo ad andare a segno con tre giocatori diversi. Una cosa, questa, che passa quasi inosservata quando si parla del Matelica, dal momento che diversi giocatori della squadra sono riusciti a trovare la porta. «Sicuramente questa è una fortuna – continua l’attaccante bianco – rosso – quando ci sono più giocatori che vanno a segno è la cosa migliore e può di certo costituire una risorsa su cui non possono contare tutte le squadre». E proprio parlando dei componenti della squadra non può mancare un commento sul neo arrivo, l’attaccante Staffolani «è un giocatore che può dare sempre una grande mano viste le sue indubbie qualità. La sua carriera parla da sé». Un valore aggiunto, dunque, in una compagine che fino adesso sta ottenendo dei buoni risultati, ma senza strafare o pensare a obiettivi a lunga distanza «noi continuiamo a pensare partita per partita – conclude Cacciatore – anche perché è realmente così, ogni partita è un tassello da aggiungere, basta un passo falso e si rischia di perdere tutto. Per noi ogni domenica è una finale e così intendiamo continuare a pensarla».



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X