Civitanovese, adesso non fermarti
Contro il Marino per continuare a vincere

SERIE D - La formazione di mister Cornacchini dovrà fare a meno di Ekani e Ridolfi ma contro l'ultima della classe non è ammesso alcun passo falso per poter risalire la china in graduatoria
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
Gol-di-Galli-festeggiato

La panchina della Civitanovese festeggia il gol di Galli contro il Fidene

di Laura Barbato

La Civitanovese con il sorriso ritrovato si appresta ad affrontare l’ultima della classe: Città di Marino. Dopo i tre punti conquistati domenica scorsa contro il Fidene e con l’arrivo di Biso, Mandorino e compagni hanno di che sorridere dopo i due mesi burrascosi. Continuare a vincere per allontanarsi dalla zona calda della classifica è il compito assegnato da mister Cornacchini che dopo aver finalmente ritrovato i tre punti non ha alcuna intenzione di fermarsi, tanto più che domani ai rossoblu si presenta la ghiotta occasione di incontrare una squadra che sarà guidata da un nuovo tecnico, il terzo in questa stagione, giunto in settimana; insomma non certo l’avversario più difficile sulla carta. Cornacchini dovrà fare a meno di Ekani, squalificato, Ridolfi alle prese con un problema al tendine e Boateng colpito dall’influenza difficilmente sarà del match, incognita Gadda affaticato dal ritiro con la Rappresentativa di Serie D. Trasferta senza tifosi al seguito. Infatti, così come a Pesaro è stata vietata la vendita dei tagliandi ai residenti nella provincia di Macerata. Stesso trattamento, ma per ragioni diverse sarà riservato ai tifosi rossoblu anche per la prossima trasferta a San Benedetto del Tronto a causa della squalifica del campo rimediata a Celano da parte della Sambenedettese che giocherà due gare casalinghe a porte chiuse. Civitanovese che tenta la scalata alla classifica senza tifosi al seguito almeno fino alla 14^ giornata, vale a dire il 2 dicembre.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X