Cingolana e Grottammare non si fanno male

ECCELLENZA - Allo Spivach finisce 0-0. Ai padroni di casa non basta il ritorno in campo di Gabriele Bonsignore, apparso ancora fuori forma
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
bonsignore

L’attaccante della Cingolana Gabriele Bonsignore

Il gol, questo sconosciuto. Lo è maggiormente per la Cingolana che, tornato Gabriele Bonsignore, cerca di risolvere il rebus ma ancora non trova la parola-chiave. Questione di tempo, Bonsignore pur a corto di preparazione ha fatto vedere che deve solo rimettersi al meglio e giovarsi di palloni utili, per tornare Bonsi-gol. Ospitando il Grottammare che non se la passa molto meglio pure se è stato accreditato tra i protagonisti, la Cingolana (in evidenza Maccari e Faris) ha avuto momenti tentennanti però anche reattivi, ha rischiato e replicato, insomma il punto se l’è meritato: anche se il Grottammare ha recriminato (non al momento) per un gol annullato. Incoraggiante l’avvìo per la Cingolana pericolosa con Giuliani all’8’ (Di Nardo non ha trattenuto il pallone) e al 15’ (incornata e palo lambito dalla sfera). Al 17’ ci ha provato dalla distanza Schicchi, sganciando un proietto rimasto a salve per l’intervento di Maccari. Al 23’, dalla bandierina ha eseguito Petrucci e la palla è finita verso Nardini che ha sparato da due passi: sembrava gol fatto, senonchè Giuliani si è trasformato di testa in salvatore della patria biancorossa riversando dalla linea fatale la palla in area. Al 24’ la gran botta di Ludovisi è stata intercettata da Maccari e sbattuta in corner da Federici. Evitate più serie conseguenze, la Cingolana è stata variamente pericolosa: al 30’ Lucesoli ha visto il suo fendente impreciso di poco, al 42’ Bonsignore ha tirato per la prima volta verso la porta avversaria mancando il bersaglio, al 44’ Faris ha offerto a Tomassoni l’opportunità per diventare fromboliere sfiorando il sette. Nel minuto di recupero, Maccari ha salvato su Rosa lanciato da Nardini. Alla ripresa delle ostilità, si è riproposto Giuliani che al 4’, ricevuto il pallone da Mancini, lo ha svirgolato da buona posizione e Bonsignore al 14’ non è arrivato in tempo su un invito di Gigli. Poi s’è rivisto il Grottammare: al 20’, su segnalazione dell’assistente, l’arbitro non ha ritenuto valida la rete segnata di testa da Rosa su cross di Ludovisi; al 22’ lo stesso Rosa ancora di testa ha fallito la mira; al 23’ Ludovisi ha clamorosamente sbagliato a tu per tu con Maccari. L’espulsione di Petrucci al 37’ ha privato il Grottammare d’uno degli elementi più in vista, sicchè la Cingolana avrebbe potuto approfittare della superiorità numerica. Il condizionale è rimasto tale perché Bonsignore al 43’ e al 46’ ha dimostrato di non essere ancora Bonsi-gol.

il tabellino:

CINGOLANA: Maccari, Mancini, Federici, Tomassoni, Mengoni, Gianfelici, Gigli Al. (Cacciamani dal 24’ del s.t.), Lucesoli, Giuliani (Gambini dal 42’ del s.t.), Faris, Bonsignore. A disp.: 12 Emiliani, 13 Medici, 15 Del Bianco, 17 Esposito, 18 Clementi. Allenatore: Ciattaglia.
GROTTAMMARE: Di Nardo, Pagliarini, Monaco, Schicchi, Capriotti, Adamoli, Petrucci, Gaibo (Silvestri dal 43’ del s.t.), Ludovisi, Nardini (Frattali dal 13’ del s.t.), Rosa. A disp.: 12 Marinelli, 14 La Grassa, 15 Marcatili, 16 Egidi, 17 Marconi. Allenatore: De Amicis.
ARBITRO: De Luca di Pesaro (assistenti: Mazza di Fermo, Principi di Ancona).
NOTE: al 37’ del s.t. espulso Petrucci per doppia ammonizione. Ammoniti: Gaibo, Ludovisi, Mengoni, Cacciamani, Frattali, Faris. Calci d’angolo 6-2 (p.t. 3-0) per il Grottammare. Quasi 200 spettatori. Recuperi: 1 + 4.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X