Le incertezze di Ursini
condannano la Recanatese

SERIE D - Il San Cesareo vince 3-1 al Tubaldi. I leopardiani pagano a caro prezzo alcuni errori del proprio estremo difensore
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
Iacoponi-2-300x225

Il centrocampista della Recanatese Roberto Iacoponi

di Oreste Cecchini  

Ci si aspettava la riscossa ed invece è arrivata come una mazzata la conferma di una maledizione contro le compagini laziali per la Recanatese. Per la squadra di casa che ha  disputato una discreta gara nonostante alcune defezioni, il risultato finale è troppo penalizzante, decisiva la giornata negativa dell’estremo difensore locale apparso poco sicuro in un paio di circostanze. Iniziano bene i ragazzi di Baldarelli,al 16′ va via in scioltezza Agostinelli porgendo all’indietro per l’accorrente Jacoponi gran sinistro a lambire l’incrocio. La risposta degli ospiti al 18′ con Delgado che coglie l’esterno della rete. Ma a passare per primi sono i laziali, Mancini seppur debolmente colpisce la traversa, la palla  ricade in area e il più lesto a ribadire in rete da due passi è Tajarol. Mezza indecisione che viene riscattata quasi subito dall’ottimo Jacoponi che sulla linea dell’out si beve diversi avversari in dribling e dal fondo da posizione quasi impossibile trova il gol sul palo più lontano, sembra che il pari possa galvanizzare la recanatese che però alla ripresa delle ostilità ripete la scarsa vena nella propria retroguardia, al 6′ Siclari sfiora il vantaggio,   poco dopo ci riuscirà  Delgado che appena dentro l’area calcia non forte con Ursini tradito dalla deviazione di Bruciapaglia e la sfera nel sacco tra lo stupore dei locali. La reazione dei giallo-rossi produrrà solo illusioni,quando al  17′ su corner di Jacoponi Curzi colpisce indisturbato mandando fuori di un soffio. La solita regola del gol mancato è ancora inesorabile per la recanatese che va ancora sotto con Tajarol che coglie nel segno dalla distanza. Ma non è finita, la recanatese potrebbe riaprire i conti ma l’under Gigli a colpo sicuro fallisce di testa,  per il S. Cesareo gli ultimi minuti scorrono per onor di firma. Una battuta d’arresto pesante per la Recanatese, che dovrà trovare correttivi per uscire da una posizione di classifica che inizia a farsi critica.

Recanatese-S.Cesareo  1-3  

Recanatese: Ursini-Patrizi-Bruciapaglia-Gracia-Commitante-Morbiducci-Di Marino(54′ Pagliarini)-Curzi(63′ Gigli)-Miani-Jacoponi-Agostinelli; all. Baldarelli; a disposizione: Catinari-Ristè-Moriconi-Rachini

S. Cesareo: Di Salvia-Sablone-Bernardi-Mucciarelli-Galluzzo-Crescenzo-Delgado(’78 Hrustic)-Mancini-Del Vecchio(’46 La Rosa)-Tajarol-Siclari(63′); all. Ferrazzoli;  a disposizione:. Bravetti-Cossa-Rufini-Tarantino

Arbitro:  Sprezzalo (Mestre)

Reti: 29′ e 65′ Tajarol , ’31’ Jacoponi,  52′ Delgado;  note spettatori  300 circa;  angoli 7-2;  ammoniti: Bruciapaglia,Patrizi,Pagliardini, Garcia, Delgado,Galluzzi,Crescenzo;  recupero 2+5



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X