Aggregazione Smea-Cosmari
“Una questione ancora aperta”

Fissato un incontro in Provincia. Il presidente Pettinari: "E’ un passo necessario per l’organizzazione dei servizi di gestione integrata dei rifiuti"
- caricamento letture

 

smea_lavoratori1

I dipendenti della Smea durante una protesta in Comune

Nota della Provincia di Macerata:

L’aggregazione tra Cosmari e Smea è una questione ancora aperta che dovrà essere definita al più presto, nonostante che a suo tempo la trattativa per l’acquisizione della società maceratese da parte del Consorzio si sia arenata. L’Amministrazione provinciale ritiene che tale operazione debba arrivare ad un conclusione positiva affinché su tutto il territorio si abbia prima possibile una gestione dei rifiuti unitaria. Il presidente Antonio Pettinari lo aveva pubblicamente ribadito anche nel giugno scorso, intervenendo alla cerimonia per la premiazione dei Comuni “ricicloni” e in queste settimane si è attivamente interessato alla questione. I lavoratori della Smea hanno apprezzato l’interessamento del presidente della Provincia e, tramite le organizzazioni sindacali, hanno chiesto un incontro che Pettinari ha fissato per il pomeriggio di venerdì prossimo, quindi subito dopo Ferragosto. Con la delegazione dei lavoratori della Smea e con i dirigenti sindacali sarà fatto il punto dell’intera vicenda, che si trascina ormai da più di quattro anni. “Dobbiamo far in modo – ha dichiarato Pettinari – che si arrivi quanto prima alla sua definizione.  E’ un passo necessario per l’organizzazione dei servizi di gestione integrata dei rifiuti, anche in vista della costituzione dell’Assemblea Territoriale d’Ambito (ATA) a cui competerà l’esercizio unitario delle funzioni amministrative in materia.”

In una lettera inviata a Pettinari, i lavoratori della Smea hanno inoltre espresso sostegno al presidente nella sua azione per la “giusta e sacrosanta difesa” dell’identità territoriale portata avanti in questi giorni nell’ambito del dibattito sul riordino delle Province.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X