Cus Macerata ripescato in serie D

BASKET - Coach Palmioli: "Umiltà, lavoro ed entusiasmo saranno le nostre armi in un campionato molto difficile"
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
palmioli

Il coach del Cus Macerata Matteo Palmioli

di Vincenzo Paci

Nella giornata di ieri è stato ufficializzato il ripescaggio della formazione di pallacanestro del CUS Macerata, ammessa a partecipare al prossimo campionato di serie D regionale. La domanda era stata inoltrata in federazione al termine della scorsa stagione – quando il sogno dei maceratesi di salire di categoria si era infranto all’ultimo atto del campionato di Promozione –  per dare così un nuovo slancio a un progetto sul quale si era deciso di puntare fortemente. Le rinunce di alcune formazioni aventi diritto e l’alto grado di priorità conquistato dal CUS proprio grazie ai risultati ottenuti nell’ultima stagione hanno spinto il comitato regionale ad accettare le richieste dell’ente di via Valerio che, nella figura di coach Matteo Palmioli, si dice molto soddisfatto del responso degli organi federali. C’era a dire il vero molta fiducia nel successo dell’operazione, tanto che la rosa per affrontare la prossima stagione è stata quasi completata: alle riconferme di Cerescioli, Kozhin, Medei, Orioli, Trillini e Santinelli si sono aggiunti i nuovi arrivi di Centioni (92), Kasperskyy e Mancini provenienti dall’ABM e di Isabettini, Nobili e Taborro (92) reduci da una buona annata con il Gruppo 82 Tolentino.  Mancano ora solo un paio di tasselli nel reparto under per dirsi pronti ad affrontare questa nuova avventura. Le dichiarazioni del coach Matteo Palmioli: “Sapevamo di meritarcelo, colgo l’occasione per ringraziare ancora una volta i ragazzi per lo scorso campionato. Li avrei tenuti tutti, ma purtroppo i costi per affrontare un campionato di serie D sono molto onerosi e non è stato possibile. Ho però fatto capire ai nuovi che dovranno mantenere la stessa umiltà e lo stesso cuore di quelli che se ne sono andati perché ora sta a loro onorare il lavoro dei vecchi” “Umiltà, lavoro ed entusiasmo” saranno ancora una volta il motto dell’allenatore degli universitari che si aspetta un campionato difficile nel quale il CUS dovrà entrare in punta di piedi e puntare a crescere con la consueta voglia di fare che hanno contraddistinto i Cussini negli ultimi anni.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X