Il Serralta cala il poker:
D’Ascanio, Vendemiati, Miconi e Rossi
alla corte di Biciuffi

- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
Samuele-DAscanio

L’attaccante Samuele D’Ascanio

D’Ascanio, bomber dalla Sangiustese, Vendemiati, attaccante dai Giovani Tolentino, Miconi, centrocampista dalla Settempeda e Rossi, centrocampista svincolato. Questa la quaterna che il Serralta ha estratto dal mercato! Sono ben 4, quindi, i colpi messi a segno dal club gialloblù che va ad arricchire l’organico, oltre a rinforzare sensibilmente la squadra. Davvero scatenata, dunque, la dirigenza del Serralta che ha portato a buon fine e in breve tempo tutte le trattative impostate, usando decisione e velocità. Era evidente che bisognava iniziare a formare il nuovo organico e non si poteva più attendere oltre, anche perché la programmazione per la nuova stagione era già in ritardo per il protrarsi della scorsa annata agonistica, e così è stato fatto con questo blocco di acquisti che fanno salire a 5 i volti nuovi. Prima di parlare delle novità in entrata, c’è da dire che il gruppo storico, la cui ossatura è rimasta inalterata e fungerà da base, ha visto partire per motivazioni diverse alcuni importanti elementi come Claude Gigli, Valerio Gigli, Valerio Maccioni, Riccardo Marrocchi e Marco Montemarani, ai quali la società tutta vuole inviare il proprio ringraziamento e un grande in bocca al lupo. Preso atto di ciò, la dirigenza si è mossa anche per coprire alcuni ruoli ed ecco che gli elementi presi saranno utili per completare il centrocampo e l’attacco, dopo che qualche giorno fa anche il reparto arretrato aveva visto arrivare il proprio rinforzo, ovvero l’eclettico difensore Ruggero Gheroni(classe 86’) che, dopo una vita calcistica nella Settempeda, arriva a vestire la maglia del Serralta e per lui rappresenta un ritorno a quattro anni di distanza. Il vero “colpaccio” di mercato il Serralta lo fa con Samuele D’Ascanio (classe 86’), attaccante che in questa stagione ha vinto il campionato di Seconda con il MSG, laureandosi anche capocannoniere del girone F con 19 reti all’attivo. Centravanti classico, micidiale in area di rigore, dotato di forza e fisico, doti che gli permettono di eccellere sui palloni alti e nel gioco di sponda per i compagni: insomma, un bomber e un giocatore che può fare davvero la differenza. Sempre in attacco c’è l’altro acquisto top, quello di Tommaso Vendemiati (classe 88’), seconda punta rapida, veloce, grintosa e con il fiuto del gol, capace di giocare anche come esterno offensivo. Pure lui è una vecchia conoscenza, dato che ha militato, come D’Ascanio, nello stesso girone del Serralta, ma nelle fila dei Giovani Tolentino con i quali ha messo a segno un bottino di 10 reti. Nuova coppia di punte da invidiare per il Serralta che immette in squadra due giocatori di categoria che promettono di innalzare sensibilmente la qualità del gruppo. Passando ai rinforzi per la metà campo balza all’occhio che entrambi sono settempedani doc ed il primo risponde al nome di Marco Rossi(classe 87’), centrocampista centrale che solitamente si disimpegna davanti alla difesa, anche se a volte ha giostrato pure da interno. Particolare da annotare è quello che Rossi arriva da un anno sabbatico, quello appena trascorso, in cui non ha giocato e dunque il suo desiderio e la voglia di tornare di nuovo in campo si spera siano gli stessi che il Serralta avrà per fare bene nella categoria superiore. Per finire siamo al secondo settempedano che risponde al nome di Stefano Miconi(classe 85’), centrocampista di quantità e qualità che potrà garantire rendimento con le proprie doti di generosità, di corsa e di grinta. Miconi, dopo due stagioni di militanza, lascia la casacca della Settempeda con cui è stato protagonista fornendo un buon contributo nella vittoria del campionato. A questo punto appare chiaro come il Serralta, con i 5 colpi assestati, abbia compiuto il grosso del lavoro sul mercato, anche se la dirigenza si dichiara sempre pronta ad intervenire più avanti nel caso in cui ci fosse la necessità di dover completare l’organico. Il Serralta, quindi, d’ora in poi dovrà concentrare le proprie forze sulla questione ripescaggio in Prima Categoria, argomento molto sentito e per il quale si attende il responso definitivo che arriverà a giorni, dopo che saranno note le squadre presenti nel prossimo campionato di Prima (termine ultimo per iscriversi il 27 luglio entro le ore 19.00).



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X