La storia della Lube all’asta su Etwoo.it,
si comincia da Nalbert

Fino al 18 luglio sarà possibile aggiudicarsi all’asta la maglia da gioco ufficiale indossata dal brasiliano nella vittoriosa finale di Coppa Italia del 2003 contro la Sisley Treviso
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
La-maglia-di-Nalbert

La maglia indossata da Nalbert nella finale di Coppa Italia del 2003 contro la Sisley

 

La Lube scende in campo con Etwoo.it, l’innovativo progetto benefico che unisce sport, passione, sogno, storia e attività sociale. Fino al 18 luglio sarà possibile aggiudicarsi all’asta la maglia da gioco ufficiale indossata dal grande giocatore brasiliano Nalbert Bitencourt nella vittoriosa finale di Coppa Italia del 2003 contro la Sisley Treviso. Ma non solo. In seguito, infatti, si potrà ripercorrere attraverso le aste di Etwoo.it la storia sportiva della Lube e dei suoi altri grandi giocatori del passato e del presente. Dal 18 Luglio all’asta ci sarà la maglia di Marco Meoni della stagione 1997/98, a seguire tanti memorabilia delle stagioni più significative e rimaste nel cuore dei calorosi tifosi maceratesi. “La partecipazione della Lube Volley ci inorgoglisce molto come marchigiani – dice Daniele Orazi, co-fondatore di Etwoo.it – in quanto la società, oltre ad essere vittoriosa sul campo, si è dimostrata subito recettiva nei confronti delle potenzialità e dell’importanza del progetto in campo sociale ed innovativo. Ma non dobbiamo essere i soli ad essere orgogliosi dell’adesione; infatti, anche il tifoso maceratese deve essere fiero della sua società che gli permette di rivivere magici ed emozionanti momenti entrando in possesso di cimeli unici che hanno fatto la storia della Lube”. “A testimonianza ulteriore, dell’importanza che il tifoso detiene in ogni scelta societaria, – aggiunge Orazi – la Lube Volley permette al vincitore delle aste storiche di decidere a chi devolvere il 100% del ricavato scegliendo liberamente la propria associazione preferita tra le Associazioni Onlus iscritte al portale”.

IL PROGETTO – Questo progetto, nato dalla passione di due giovani Mario Salsano e Daniele Orazi, vuole rivoluzionare il mondo del sociale e delle aste di beneficenza. La novità, infatti, sta nel dare al vincitore dell’asta la possibilità di scegliere a quale delle associazioni Onlus iscritte al sito devolvere la somma spesa per l’acquisto dell’oggetto. Ma non solo. L’obiettivo dei fondatori di Etwoo è anche quello di mettere all’asta oggetti unici appartenuti ai principali personaggi dello sport e dello spettacolo che li hanno messi a disposizione insieme alla loro storia. Ogni oggetto e la sua storia vengono donati da un atleta, una società sportiva, un personaggio famoso, ecc, e messi a disposizione dei propri fan. L’utente che si aggiudica l’asta decide a quale associazione Onlus iscritta al portale donare il 100% di ciò che spende per acquistare l’oggetto e in questo modo contribuisce alla realizzazione di un progetto dell’associazione stessa.

Nalbert

Il brasiliano Nalbert Bitencourt festante dopo un punto realizzato

GLI SPORTIVI – Inoltre fanno già parte del progetto: Roberto Mancini, Valentina Vezzali, Elisa Di Francisca, Giovanna Trillini, Michele Scarponi, Massimiliano Rosolino, Scavolini Pesaro Basket, Scavolini Volley, Lube Banca Marche, Aironi Rugby, Benetton Treviso Rugby, Petrarca Rugby e Mario Balotelli.

LE ONLUS – Finora hanno aderito la Lega Italiana Fibrosi Cistica, Unione Italiana Lotta alla Distrofia Muscolare, Giardino degli Angeli Onlus, Associazione Italiana Persone Down, Fondazione Dr. Dante Paladini, Associazione Italiana Donne per lo Sviluppo, Agenzia Italiana Risposta alle Emergenze, Orizzonti Sportivi Sport in Progress e l’ Associazione per la Lotta alla Trombosi e alle Malattie Cardiovascolari. Le iscrizioni per le Onlus, però, sono sempre aperte. In qualsiasi momento un’associazione può iscriversi al portale dove avrà a disposizione una su pagina autogestita. Qui verrà presentato il progetto realizzato con le donazioni ricevuto su Etwoo, inoltre sarà possibile ricevere anche “offerte libere” dagli utenti che desiderano, aldilà delle aste, contribuire alla realizzazione dei progetti specifici delle Onlus.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X