Il Tolentino scioglie le riserve:
farà domanda di ripescaggio per la D

ECCELLENZA - Le incognite cremisi riguardano il nuovo assetto societario. Gli attuali dirigenti non se la sentono più di continuare da soli e chiedono aiuto agli imprenditori della città
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
tolentino_maceratese_19-300x199

Il Tolentino è pronto per effettuare la domanda di ripescaggio in serie D

di Paolo Del Bello

Una certezza e molte incognite. E’ quello che è scaturito dall’assemblea pubblica svoltasi lunedì sera presso la Pizzeria la Briciola. La certezza riguarda la domanda di ammissione alla serie D che sarà regolarmente presentata (con ottime possibilità di accoglimento). Le incognite invece riguardano il nuovo assetto societario. Gli attuali dirigenti che hanno finora portato avanti le sorti del Tolentino non se la sentano più di continuare da soli. Longhi, Giorgi e Brandi, hanno dichiarato l’impossibilità di continuare a farsi carico del gravoso impegno ed hanno lanciato diverse idee. Tra tutte quella di creare una nuova società insieme al settore giovanile che parta da zero e che in base alle entrate (quote, sponsor, cartellonistica pubblicitaria, e contributi) possa permettere di gestire il nuovo campionato. Naturalmente saranno queste entrate a decidere quale sarà la forza della squadra per il prossimo campionato. Il Presidente Longhi, ha tenuto a precisare, che se queste eventuali entrate saranno di piccole entità, gli attuali dirigenti affronterebbero il prossimo campionato con i ragazzi del Settore Giovanile che è stato sempre il fiore all’occhiello dell’U.S. Tolentino ed ha portato negli ultimi anni propri giocatori a vestire le maglia di Juventus (Paolucci), Milan (Vita), Atalanta (Malaccari), Parma (Storani), Siena (Melchiorri ed Albanese).

Longhi_Giorgio

Il presidente del Tolentino Giorgio Longhi

Il Sindaco Giuseppe Pezzanesi, presente all’assemblea ha invitato i partecipanti a stare vicino alla società e si è impegnato a sondare personaggi dell’imprenditoria locale e di zone limitrofe. L’ex assessore Romagnoli ha fatto presente che diversi soggetti sarebbero pronti a sottoscrivere un azionariato popolare. Il prossimo appuntamento è fissato per lunedì 2 luglio presso lo Stadio della Vittoria ed per quella data si spera che si possa entrare già nello specifico e si cominci a parlare anche della conduzione tecnica della squadra per la prossima stagione agonistica.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X