Il Corridonia vince il Carlini-Orselli

CALCIO JUNIORES - La formazione di mister Ribichini ha battuto l'Ancona 3-2 nella finale di Potenza Picena
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

Corridonia-Ancona-1-300x200

Il Corridonia si è aggiudicato il trofeo della 16^ edizione del torneo “Carlini-Orselli”, riservato alle formazioni juniores ed organizzato dal Potenza Picena. Nella finale, disputata sul campo “Scarfiotti”, la squadra di mister Ribichini si è imposta 3-2 sull’Ancona, l’altra finalista guidata in panchina dal tecnico Arno e giunta fin qui dopo aver battuto in semifinale i padroni di casa. I giovani rossoverdi dopo aver già affrontato e vinto 2-1 contro la formazione dorica nella precedente partita di girone, hanno saputo ripetersi, coronando un cammino invidiabile, che li ha portati in finale ai danni del Ripevaldichienti e del fortissimo Montecosaro, capitolato in semifinale. Il Corridonia parte subito forte e al 13’ sugli sviluppi di un corner la conclusione di Moschetta viene fermata da un mani galeotto di Longobardi. L’arbitro ravvisa gli estremi per un calcio di rigore che Rapacchiani trasforma. La reazione dorica stenta ad arrivare e dopo una prima metà di gioco combattuta ed equilibrata le squadre vanno al riposo sul risultato di 1-0 e nel secondo tempo iniziano i fuochi d’artificio.

Corridonia-Ancona-3-300x200

L’Ancona entra in campo con piglio diverso, ma al 72’ il duo De Caro-Procaccini confeziona una rete d’autore con lo stesso attaccante Procaccini, che sigla il raddoppio dopo uno scambio al limite dell’area con un diagonale chirurgico che non lascia scampo a Gatto. Non passano nemmeno sessanta secondi che i biancorossi accorciano immediatamente le distanze con Imperatrice e, per giunta, trascorso qualche istante Cingolani viene espulso per somma d’ammonizioni in seguito a reiterate proteste. Al 78’ penetrazione in area di Procaccini che viene atterrato fallosamente in area. Penalty ineccepibile che nuovamente Rapacchiani realizza. I dorici non si danno per vinti e Bramucci all’83’ sigla il definitivo 3-2. In un finale al cardiopalma il Corridonia stringe i denti e al termine dei cinque minuti di recupero può lasciarsi andare ad una gioia liberatoria che certifica il successo finale.

Corridonia-Ancona-4-300x200

il tabellino:
CORRIDONIA: Gatti, Daniele Tentella, Rapallini (67’ Tommaso Tentella), Moroni, Cingolani, Moschetta, Procaccini, Taglioni, De Caro (81’ Cartechini), Rapacchiani, Di Giosaffatte. A disp.: Caruso, Siroti, Marucci, Mattia Ribichini, Emiliozzi. All. Andrea Ribichini.
ANCONA: Gatto, Piermarioli (80’ Olivastrelli), Mengarelli, Tenace (31’ Imperatrice), Longobardi, Cerusico (51’ Miecchi), Camilletti, Aquilani, Manno (66’ Terrè), Latorraca, Bramucci. A disp.: Surico, Shavez, Basilici. All. Marco Arno.
RETI: 13’ Rapacchiani (r), 72’ Procaccini, 73’ Imperatrice, 78’ Rapacchiani (r), 83’ Bramucci.
ARBITRO: Albanesi di Macerata.
NOTE: Spettatori 300 circa. Ammoniti: Procaccini, Aquilani. Espulso: 74’ Cingolani. Angoli: 4-4. Recupero: 1’+5’.

Foto gentilmente concesse da Novafoto Corridonia

Corridonia-Ancona-2-300x200         Corridonia-Ancona-5-300x200   Corridonia-Ancona-6-300x200   Corridonia-Ancona-7-300x200   Corridonia-Ancona-8-300x200   Corridonia-Ancona-9-300x200   Corridonia-Ancona-10-300x200   Corridonia-Ancona-11-300x200   Corridonia-Ancona-12-300x200



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X