Esanatoglia, Real Molino e 1921
vincono le finali play off

TERZA CATEGORIA - Sabato l'ultimo atto della stagione. Chi vince approda in Seconda
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
REAL-MOLINO

La formazione del Real Molino

di Luigi Labombarda

Le tre finali playoff della Terza categoria maceratese hanno visto trionfare Esanatoglia, Macerata 1921 e Real Molino: rispettate dunque le gerarchie delle classifiche, visto che hanno tutte concluso la stagione regolare al secondo posto. Per queste formazioni il sogno della promozione in Seconda è davvero ad un passo, quello che cercheranno di compiere sabato prossimo nell’ultimo impegno della stagione. Tutte le squadre che hanno vinto i playoff del proprio girone si affronteranno in un unico turno regionale ad eliminazione diretta, dal quale verosimilmente scaturiranno le promosse alla categoria superiore. L’Esanatoglia batte 3-2 il Pian di Pieca in una gara ricca di emozioni, giocata davanti a 250 persone circa (folta anche la rappresentanza ospite). La gara inizia subito male per i padroni di casa, infatti al primo affondo il Pian di Pieca trova il gol grazie ad un bel colpo di testa di Miguel Espuña. L’Esanatoglia reagisce e ristabilisce immediatamente la parità con Ruffini e poi passa in vantaggio col solito Mamudi al 10’. Sul finire del primo tempo però il Pian di Pieca trova il pari con un gran tiro da fuori di Briganti. Nel secondo tempo partono bene i padroni di casa, ma dopo poco rimangono in 10 per l’espulsione del capitano Giordani per doppia ammonizione. I locali però non demordono e trovano il vantaggio grazie ad un rigore trasformato da Lorenzotti, poi restano addirittura in 9 dal 78’. Gli ospiti tentano una reazione e vanno due volte vicini al pareggio ma l’Esanatoglia resiste e conquista una sofferta vittoria. Altalena di emozioni anche allo stadio della Vittoria di Macerata dove il Macerata 1921 ha la meglio sull’Abbadiense anche qui con il risultato di 3-2, ma al termine dei tempi supplementari. Gli ospiti, che restano presto in 10 per l’espulsione di Capomasi, riescono comunque a rimontare l’iniziale svantaggio (rete biancorossa di Cocchi) andando a segno con Antolini e Tedeschi. La zampata del bomber Rossi porta i ragazzi di mister Conicella all’extratime e la rete decisiva di Rinaldelli manda in visibilio i sostenitori del ’21. A Monte San Giusto va invece in scena una finale molto tirata, come nei pronostici. I padroni di casa vincono 1-0 sulla Nuova Pausula grazie alla sforbiciata di Matteo Troiano nei minuti finali del match. Il calcio è questo: tre gare equilibrate, come è giusto che sia in una finale, con le squadre sconfitte che non hanno affatto demeritato ed alle quali è doveroso rendere l’onore delle armi. Si è concluso anche il triangolare per il titolo provinciale di categoria, vinto dalla Robur che batte a domicilio la Vis Civitanova per 2-1 (dopo aver battuto anche il Fabiani Matelica nella prima gara); dopo il vantaggio dei civitanovesi di Velluti, le reti roburine portano le firme di Gentilucci e Ciccarelli.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X