Travica loda l’Italia
“Siamo una nazionale con gli attributi”

VOLLEY - Il palleggiatore della Lube parla della qualificazione all'Olimpiade di Londra, conquistata dopo aver battuto in finale la Germania
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
La-grinta-di-Dragan-Travica

La grinta di Dragan Travica

IL TRICOLORE DELLA LUBE BANCA MARCHE AL GIRO – Sabato scorso, in occasione della partenza della 7ª tappa del 95° Giro d’Italia svoltasi a Recanati, anche la carovana rosa della splendida competizione ciclistica si è tinta un po’ di biancorosso, grazie alla partecipazione del tecnico della Lube Banca Marche campione d’Italia Alberto Giuliani alla trasmissione “Si Gira”, rubrica del noto giornalista Rai Marino Bartoletti in cui si racconta il Giro parlando oltre che delle vicende agonistiche, anche delle tante ricchezze delle città che la manifestazione tocca durante tutte le tappe del suo percorso. “Essendo a Recanati, che si trova ad un passo da Macerata – ha detto Bartoletti introducendo i suoi ospiti biancorossi – non possiamo non parlare anche di pallavolo e quindi della Lube Banca Marche campione d’Italia”. Nel corso della trasmissione, seguita da milioni di persone, sono quindi andate in onda le immagini della partita e dei festeggiamenti dei maceratesi al V-Day di Milano. Gran finale poi con la consegna a Marino Bartoletti della maglia ufficiale della Lube Banca Marche: “Da indossare eventualmente anche quando si esce per fare un giro in bicicletta”, ha suggerito simpaticamente Alberto Giuliani.

L’ITALIA A LONDRA 2012, PARLA TRAVICA – Battendo la Germania al tie break nella finale del torneo di qualificazione olimpica andato in scena in Bulgaria, la Nazionale italiana ha staccato definitivamente il pass per i Giochi Olimpici di Londra 2012, cui la pallavolo italiana parteciperà dunque sia con la formazione femminile che con quella maschile. Un traguardo (anzi, un punto di partenza) molto importante per tutto il movimento che riguarda il nostro amatissimo, e di riflesso assolutamente prestigioso anche per la Lube Banca Marche, dato che nella squadra azzurra figurano ben quattro atleti freschi del titolo di campioni d’Italia conquistato con la formazione biancorossa di Alberto Giuliani (Dragan Travica, Cristian Savani, Simone Parodi e Jiri Kovar), oltre a Ivan Zaytsev che vestirà la casacca biancorossa a partire dalla prossima stagione. “E’ stata durissima – ha detto il palleggiatore biancorosso Dragan Travica – ma nella partita più importante, la finale con la Germania, abbiamo saputo lottare tirando fuori tanta pazienza ed anche tanti attributi al momento giusto”. Ieri sera Travica, a fine gara, ha più volte effettuato il giro del campo con la bandiera tricolore in mano: una scena già vista il 22 aprile al Forum di Assago, e fortunatamente ripetuta a poche settimane di distanze da quell’evento, che ha sicuramente aiutato i quattro giocatori biancorossi vincitori dello scudetto 2012 a compiere un ulteriore e importante salto di qualità. “Assolutamente si – ci ha confermato Dragan stamattina, poco dopo essere atterrato in Italia – Personalmente posso confermarvi che l’esperienza di vincere una partita secca ed importante come lo è stata il V-Day mi ha regalato grandi dosi di tranquillità e sicurezza, ingredienti utili ad affrontare nel migliore dei modi le partite in cui la posta in palio è altissima”. L’auspicio è che i frutti della vittoria tricolore possano prodursi anche all’Olimpiade, oltre che nella prossima stagione agonistica della Lube Banca Marche, che sarà in lizza per ben quattro trofei.

LA SERBIA DOVRA’ GIOCARE IN GIAPPONE – Fa festa l’Italia, dovrà invece partecipare ad un ulteriore girone di qualificazione olimpica la Serbia dei biancorossi Marko Podrascanin, Dragan Stankovic e Sasa Starovic, che in Bulgaria sono stati sconfitti in semifinale proprio dagli azzurri (3-1). La nazionale balcanica si giocherà la sua ultima possibilità di poter partecipare a Londra 2012 dall’1 al 8 giugno in Giappone, in un torneo che vedrà protagonisti oltre ai padroni di casa e anche Iran, Cina, Korea, Australia, Serbia, Venezuela, Portorico. Si qualificano per Londra la prima della classifica finale e la miglior formazione asiatica fra le squadre classificate dal 2° posto in giù. Al momento sono già qualificate per l’Olimpiade 8 squadre: Gran Bretagna (organizzatrice); Russia, Polonia, Brasile (World Cup); Tunisia (Africa); Usa (Norceca); Italia (Europa); Argentina (Sud America).

IN EDICOLA IL NUOVO PALLAVOLO SUPERVOLLEY – Tante pagine dedicate alla Lube Banca Marche campione d’Italia nel nuovo numero di Pallavolo Supervolley, disponibile da un paio di giorni in tutte le edicole d’Italia. All’interno della rivista un ampio reportage sul V-Day di Milano (ricco di foto) firmato dal direttore Stefano Michelini, oltre ad una bellissima intervista del giornalista Adelio Pistelli all’allenatore Alberto Giuliani. E ancora: un inedito Igor Omrcen è il protagonista della rubrica “Player List”, curata da Antonietta Paradiso, quindi Dragan Travica che racconta lo scudetto conquistato a Milano nella sua rubrica personale “Under Surface”. Un numero da custodire come un vero e proprio cimelio per tutti i tifosi della Lube Banca Marche.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X