Doppietta dell’ex Voinea,
Recanatese sconfitta

SERIE D - Al Riviera delle Palme vince 3 a 2 la Samb che mantiene il secondo posto
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
Voinea

Voinea nelle scorse stagioni ha indossato la maglia della Recanatese

di Mauro Nardi

La Recanatese è uscita sconfitta 3-2 dal Riviera delle Palme nell’ultima giornata della serie D girone F, al cospetto di una Sambenedettese fortemente intenzionata a mantenere il secondo posto di classifica che le consente di saltare il primo turno dei play off. I giallorossi dal canto loro avevano ben poco da chiedere, ma nonostante tutto hanno onorato sino in fondo il loro compito giocando una partita piu’ che onesta sotto il profilo dell’impegno e dell’intensità agonistica, tanto da sfiorare nel finale il clamoroso pareggio. Omiccioli per l’ultima stagionale deve fare a meno di Commitante, Garcia, Ristè e Gigli con quest’ultimo prestato alla juniores che ieri ha detto addio al sogno di approdare ai quarti di finale scudetto dopo la sconfitta all’inglese sul campo del San Sepolcro. Faieta si accomoda in panchina e in attacco trova spazio sin dal primo minuto l’under Agostinelli. Al Riviera delle Palme il primo tempo si gioca sotto una pioggia insistente che sembra non condizionare piu’ di tanto la manovra delle due squadre, tanto che il primo gol giunge dopo appena nove minuti a firma dell’ex Voinea. L’attaccante che in passato ha vestito per ben due stagioni la casacca della Recanatese, riceve palla da Pazzi e batte l’incolpevole Ripa. La Samb spinge sull’acelleratore e coglie una traversa con Pazzi. Il raddoppio è nell’aria e al 25′ una gran conclusione dai venti metri di Napolano gonfia la rete per il 2-0 rosso blu. Partita chiusa ma solo per una manciata di secondi perchè al 27′ Marini intercetta con la mano un pallone giunto in area su azione di corner. L’arbitro fischia la massima punizione e dal dischetto bomber Chicco non perdona. La squadra di Omiccioli prende coraggio e al 37′ si rende pericolosa con Agostinelli, anticipato in extremis da Marini. Prima dell’intervallo Pazzi si scatena in area di rigore avversaria, ma Morbiducci e compagni rimediano in qualche modo. La ripresa si apre senza la pioggia e con nessuna novità nei due organici. Al 2′ un pasticcio in area rosso blu’ viene sbrogliato all’ultimo da capitan Mengo, prima che i giallo – rossi riescano ad approfittarne. Al 6′ il terzo gol dei padroni di casa ancora con Voinea, abile nello sfruttare la perfetta assistenza di Oretti. La Recanatese non si arrende e all’11’ Di Vincenzo è costretto ad allontanare un insidiosa conclusione di capitan Moretti. La palla rotola da un versante all’altro e su capovolgimento di fronte Camilli colpisce il legno. Poi è Pazzi a sfiorare il quarto sigillo, senza però inquadrare lo specchio della porta. Al 25′ la Recanatese torna a pungere e ancora una volta su azione di calcio d’angolo. Dalla bandierina calcia Moretti e tra le maglie rosso blu spunta Chicco per il 3-2, impreziosendo ulteriormente il suo bottino di reti stagionale giunto a quota 17. Nel valzer delle sostituzioni Omiccioli lancia nella mischia Salvatori, il quale a cinque minuti dalla fine costringe capitan Mengho ad un intervento in extremis per evitare il pareggio.

SAMBENEDETTESE: Di Vincenzo, Camilli, Nicolosi, Marini (9 st Zazzetta), Ianni, Mengo, Napolano (22 st Puglia), Tidiane (38 st Cuccu’), Pazzi, Oretti, Voinea. A disposizione: Zenga, Mazzuoli, Puglia, Carteri, Zazzetta, Cuccù, Di Vicino. Allenatore Palladini.
RECANATESE: Ripa, Torregiani, Di Marino (17 st Brugiapaglia), Zannini, Patrizi, Morbiducci (30 st Salvatori), Moretti, Marchetti, Chicco, Moriconi (11 st Latini), Agostinelli. A disposizione: Ursini, Girolinini,
Salvatori, Brugiapaglia, Faieta, Latini, Pennacchioni. Allenatore Mirko Omiccioli.
ARBITRO: Luca Bianchini di Cesena
RETI: 9′ e 51′ Voinea (S), 27′ e 70′ Chicco (R), 25′ Napolano (S)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X